Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Pesaro, inaugurata la nuova sede Renco: 8400 metri quadri e 290 posti di lavoro

Alla cerimonia il presidente Gasparini, l'ad Rubini, il Governatore Ceriscioli e Matteo Ricci: «Azienda che contribuisce alla crescita dell'Italia»

PESARO – Inaugurata la nuova sede Renco a Pesaro. L’azienda oil e gas rappresenta uno dei colossi dell’industria pesarese. Taglio del nastro in Strada del Montefeltro.

Gli uffici, che sono stati costruiti in 14 mesi su 6 livelli per un totale di 8400 metri quadrati, possono contare su 290 postazioni di lavoro, oltre 200 parcheggi, 600 metri quadrati di terrazze, più di 130 posti mensa, quasi 200 metri quadrati di palestra per i dipendenti, una sala da 100 posti per la formazione permanente, lavanderia e servizio di navetta con la stazione ferroviaria cittadina. Struttura  a basso impatto ambientale, con 200 pannelli fotovoltaici installati sui tetti; un sistema Bms (Building Management System) per la gestione dell’ energia; un risparmio energetico pari al 20 per cento dei limiti stabiliti per legge; accorgimenti per limitare l’utilizzo di bottiglie e bicchieri di plastica; colonnine di ricarica per le auto elettriche e un sistema ‘konnex-dali’ per il risparmio energetico dell’impianto di illuminazione.

Il gruppo Renco, impegnato nei settori Energy e Building con sede a Pesaro e 4000 addetti nel mondo, ha chiuso il 2018 con un valore della produzione di 243,2 milioni di euro, un Ebitda di 38,45 milioni di euro (rispetto a 32,98 dell’anno precedente, +15,8%) e nuovi investimenti del valore complessivo di 29 milioni di euro. L’utile netto è pari 6,1 milioni rispetto a 1,5 milioni di euro del 2017.

«Per noi 40 anni sono un traguardo importante, il nostro è stato un percorso di crescita significativo – ha detto il presidente di Renco, Giovanni Gasparini – abbiamo imparato a lavorare in contesti internazionali anche difficili, abbiamo imparato a credere e ad investire in quei territori, abbiamo imparato a farlo con la testa ma soprattutto con il cuore, perché, in definitiva, fare l’impresa in giro per il mondo significa proprio questo, fare le cose con il giusto mix di razionalità ed emotività, mantenendo delle radici profondamente ancorate al territorio da cui si proviene».

 «Abbiamo realizzato questa nostra nuova sede con due intenti: il primo è quello di fare stare bene i nostri dipendenti, per questo  ci siamo dotati di numerosi servizi, che possano agevolare il più possibile il nostro lavoro – ha detto l’Ad Rubini –  Il secondo è quello di dimostrare alla città che Renco è un’importante impresa di costruzioni, e abbiamo voluto darne evidenza costruendo un immobile di grande pregio, con piena soddisfazione dal punto di vista del rispetto di tempi, dei costi, della qualità e del rispetto dell’ambiente».
Il Presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, presente all’inaugurazione ha sottolineato che «aziende come queste sono il nostro orgoglio e ci fanno guardare avanti con fiducia. Renco è un gruppo pesarese che ha seguito un percorso di espansione internazionale e che ha saputo portare in oltre 20 paesi le sue competenze realizzando progetti pionieristici con l’utilizzo delle più avanzate tecnologie. Complimenti per il lavoro fatto e auguri per le prossime sfide nel mondo».
«La Renco rappresenta Pesaro nel mondo, è un biglietto da visita importante per la città. L’investimento fatto è significativo e alimenta il lavoro – dice il sindaco Matteo Ricci – L’inaugurazione dell’headquarter coincide col quarantennale dell’impresa. Una bella giornata per la città e per il Paese», commenta il sindaco, affiancato dal presidente Giovanni Gasparini, dall’amministratore delegato Giovanni Rubini e dal presidente della Regione Luca Ceriscioli.
«In questo momento storico – osserva Ricci – non servono proclami né tensioni. C’è bisogno di progetti e occupazione. Il lavoro si fa con la crescita e Renco dà il suo contributo. Un’azienda giovane, qualificata, che accoglie ragazzi con talento. Spero che l’azienda possa dare una mano al sistema Paese in due settori fondamentali per la crescita: le infrastrututre e il ‘green new deal’, ovvero la riconversione della nostra economia e del modo di costruire in modo sostenibile. Settori che possono darci punti di Pil preziosi». Secondo il sindaco,  «la Renco ha inseguito un sogno ed ha messo in campo un progetto d’azienda. Che oggi viene fortemente rilanciato. Siamo orgogliosi di essere gente di provincia: significa stare coi piedi per terra. Ma non dobbiamo ancorarci al provincialismo, perché abbiamo bisogno di volare alto. L’impresa incarna pienamente questa filosofia».