Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Polveri sottili oltre il limite: da inizio anno già sette sforamenti a Pesaro e Fano

I dati monitorati da Arpam parlano di superamenti costanti in questi primi giorni del 2020, peggiorati dall'assenza di pioggia. Il 2019 si è chiuso con 33 giorni fuorilegge

|
|

PESARO – Inquinamento, già sette sforamenti in questi primi giorni dell’anno. I valori delle polveri sottili inquinanti (pm10) rilevati da Arpam Marche parlano di ben 7 giornate di superamento del livello di protezione della salute umana (massimo 35 gg/anno consentiti sopra i 50 microgrammi/mc) al parco Scarpellini di Pesaro e altrettanti a Fano in via Montegrappa. Il picco massimo l’11 gennaio con 77 microgrammi di polveri al metro cubo.

L’assenza di pioggia, le belle giornate, contribuiscono a non far scendere a terra l’inquinamento, così la cappa di smog finisce per essere monitorata dai polverometri pesaresi.

Il 2019 si è chiuso con 33 sforamenti, di poco sotto il limite dei 35 giorni l’anno e il 2020 è già iniziato nel segno delle Pm10.

Il 2018 era stato un anno positivo per le polveri sottili, con solo 19 sforamenti. Nel 2017 i superamenti di polveri erano stati 38, nel 2016, invece, si era arrivati al limite, con 35 giornate, 45 nel 2015.

Per ora non ci sono provvedimenti di limitazione al traffico ulteriori, rispetto a quelli già in atto. Lo spauracchio è il blocco nell’accesso alla Zona Blu fino ai mezzi diesel Euro 3 sulle 24 ore. Al momento restano valide le fasce di blocco previste nella delibera anti smog: stop nella zona blu, dal 15 settembre al 31 maggio, dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 18,30 per i mezzi benzina Euro 0, per i diesel fino Euro 3. E scooter pre-euro. È valida anche la deroga ai diesel Euro 2 commerciali leggeri senza Fap, come mezzi di manutentori e altre categorie di artigiani, per ottenere fino a cinque ingressi nella Zona Blu fuori dai periodi di emergenza delle polveri sottili.

La Zona blu pesarese è delimitata da Strada Statale 16 Adriatica (località Fosso Sejore), Strada Panoramica Ardizio, via Lombroso, via Guerrini, via Carloni, via Pantano, Strada Pantano Castagni, via Pertini, via Bonini, Via A. Costa, linea ferroviaria, fiume Foglia, mare.

Legambiente ha già sollevato un caso sul tema, spronando le amministrazioni a fare di più