La Prefettura vuole controlli contro lo spaccio nelle scuole di Pesaro

Nella riunione del comitato per la sicurezza pubblica sono stati presi provvedimenti per un giro di vite all'esterno e all'interno degli istituti, dove cresce il consumo di cannabis

Spaccio tra stupefacenti
Spaccio tra stupefacenti

PESARO – Giro di vite contro lo spaccio nelle scuole. Il Prefetto Vittorio Lapolla ha incontrato i dirigenti scolastici per annunciare una serie di controlli all’esterno degli istituti ma anche all’interno, con modalità e tempi che saranno concordati con le autorità scolastiche.

Le forze di Polizia con le unità cinofile dunque saranno pronte a intercettare eventuali sostanze stupefacenti sia per uso personale che personaggi legati la mondo dello spaccio che cercano il contatto con gli studenti.

Alla riunione hanno partecipato i vertici provinciali delle Forze di Polizia, il dirigente dell’Ufficio Scolastico provinciale, il rappresentante del direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale e i dirigenti degli istituti scolastici di secondo grado della provincia.

L’incontro si è incentrato anche sulle strategie da mettere in campo. Il consumo tra i giovani è una realtà in crescita, infatti sono 136 i ragazzi dai 14 ai 24 anni in cura al dipartimento dipendenze patologiche per abuso di cannabis.

Nel corso della riunione si è convenuto sull’importanza di unire all’azione di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, una sempre più incisiva sensibilizzazione ed educazione degli studenti sui temi della legalità. Il provvedimento segue un’altra scelta legata al controllo degli studenti, ovvero l’istallazione di telecamere di videosorveglianza.