Pesaro: col cacciavite in negozio per togliere l’antitaccheggio, arrestato

Il fatto è accaduto in un negozio del centro storico. La Polizia ha arrestato un romeno con diversi precedenti penali per reati simili

Un'auto della polizia
Un'auto della polizia

PESARO – L’obiettivo era chiaro, togliere le placche antitaccheggio e prendersi i vestiti. Ma è stato arrestato.

Si tratta di un cittadino romeno sulla trentina che lunedì mattina (11 novembre) intorno alle 10,30 è stato arrestato dagli agenti della Volante della Polizia. 

L’uomo era entrato al negozio di abbigliamento H&M all’ex cubo. Aveva iniziato ad armeggiare tra i vestiti con un piccolo cacciavite tanto da indurre sospetti tra gli addetti. Che hanno quindi chiamato la Polizia che ha intercettato l’uomo con i capi di abbigliamento.

Avendo rimosso le placche anti taccheggio, gli allarmi non erano scattati, portandosi via capi di abbigliamento per un valore di circa 200 euro. La titolare del negozio ha sporto querela e le sono stati restituiti tutti i vestiti. Il giovane è stato arrestato per furto aggravato dal fatto di aver appunto rimosso le placche anti taccheggio.

L’uomo ha diversi precedenti penali per reati contro il patrimonio. Risulta essere senza fissa dimora, ospite di alcuni connazionali nei camper di via dell’Acquedotto.

Insomma anche i negozi di abbigliamento finiscono nel mirino dei ladri, come accaduto a fine ottobre quando vittima fu Calliope in piena via Branca.