Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Pesaro: 21enne tossicodipendente rapina una farmacia, arrestato

Il ragazzo era scappato da una comunità di recupero locale. Dopo il colpo voleva andarsene a Milano. Fermato dagli agenti della Questura di Pesaro

PESARO – Rapina in farmacia, arrestato poco dopo in stazione. Voleva andarsene a Milano.

Il fatto è successo intorno alle 14 di domenica 15 dicembre alla farmacia di viale Fratelli Rosselli. Un uomo solitario si è presentato con un cappello e visiera all’interno del locale e con un coltello ha minacciato il personale di turno intimando loro di farsi consegnare i soldi della cassa. Attimi di paura, ma per fortuna nessun contatto con gli addetti. Una volta racimolato il bottino, il ragazzo è scappato. Si parla di circa 200 euro.

Tutta la scena è stata ripresa dalle telecamere di videosorveglianza e subito sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno raccolto le testimonianze dei dipendenti.

Diramate le ricerche, il ragazzo è stato avvistato dagli agenti della squadra mobile della polizia di Pesaro poco dopo in stazione. E’ stato quindi arrestato e portato in carcere a Villa Fastiggi con l’accusa di rapina. Il giovane è un pesarese di 21 anni, tossicodipendente, scappato da una comunità. Appena fermato, ha fatto ritrovare il coltello che aveva usato per la rapina. Lo aveva abbandonato nei pressi della farmacia. Ma dei soldi nessuna traccia. Aveva con sè però un biglietto del treno per Milano, dove voleva andarsene dopo la rapina. Ma gli agenti sono arrivati prima del treno.

Farmacie che sono uno degli obiettivi di balordi a caccia di spicci, come accaduto qualche settimana fa. Anche in quel caso il rapinatore, arrestato dopo l’indagine lampo, aveva problemi di dipendenza da stupefacenti.