Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Pergola, screening concluso. Il sindaco Guidarelli su contagi: «Situazione contenuta»

I test hanno riguardato anche i Comuni di San Lorenzo in Campo e Fratte Rosa. Si sono sottoposte al test 13.631 persone ovvero il 21,29% della popolazione

Tampone

PESARO – Terminato lo screening di massa che ha riguardato i Comuni di Pergola, San Lorenzo in Campo e Fratte Rosa, sono stati divulgati dalle due aree vaste i dati definitivi.

L’iniziativa, promossa nell’ambito dell’operazione ‘Marche sicure’, dalla Regione e dall’Asur con la collaborazione delle amministrazioni comunali coinvolte e delle associazioni di volontariato del territorio, nelle ultime settimane ha permesso la mappatura di diverse importanti porzioni di territorio tra cui Mondavio, Monte Porzio, Terre Roveresche, Gradara, Gabicce Mare, Tavullia, Colli al Metauro, e ancora prima era stato il turno di Fano, Mondolfo, San Costanzo, Cartoceto, Mombaroccio.

Nei cinque giorni di monitoraggio si sono sottoposte al test 2.613 persone, ovvero il 28,2% della popolazione totale. Tredici i positivi. Il monitoraggio è avvenuto in contemporanea anche nelle sedi di Urbania, Cagli e Fermignano. In tutto si sono sottoposte al test 13.631 persone ovvero il 21,29% della popolazione. Sono stati 72 i tamponi positivi riscontrati, pari al 0,53% del totale dei test eseguiti.

Soddisfazione da parte del sindaco di Pergola Simona Guidarelli: «Un grande lavoro reso possibile grazie al personale sanitario e ai volontari del Comitato di Pergola della Croce Rossa Italiana, del Gruppo Protezione Civile Catria e Cesano e del Centro Marchigiano Antincendio CMA. Ad ognuno di loro va il mio ringraziamento a nome di tutta la nostra comunità. Grazie alla campagna messa in atto dalla Regione si stanno portando in evidenza su tutto il territorio positività “nascoste” in quanto relative a persone che non presentano sintomi e che quindi avrebbero continuato ad essere potenziale occasione di diffusione dei contagi. Ringrazio infine anche tutte le persone che hanno aderito, recandosi volontariamente ad effettuare il tampone. Al momento la situazione nel nostro Comune è contenuta e il numero dei positivi non è salito, in questa seconda ondata, come in altre zone anche a noi vicine».

Dello stesso avviso il primo cittadino di San Lorenzo Davide Dellonti: «Un ottimo dato, che ci pone fra gli screening che hanno avuto maggiore successo in tutta la Provincia! Devo ringraziare tantissimo i laurentini, che hanno contribuito in massa ad alzare la percentuale di persone che si sono sottoposte allo screening volontario, in quanto davvero tanti nostri concittadini hanno partecipato ed hanno accolto l’appello che avevo fatto ad inizio dello screening per una adesione massiva. Grazie a questa iniziativa si sono messe in evidenza su tutto il territorio ulteriori positività “nascoste” e totalmente asintomatiche, relative a persone che quindi avrebbero continuato ad essere potenziale occasione di diffusione del contagio, per i propri cari e famigliari, per gli anziani, per i più deboli. A tutti i partecipanti allo screening, ancora grazie!»