Per Pop Up! arrivano i blogger

Le Marche raccontate attraverso l’arte, il gusto e il viaggio: è il nuovo progetto di marketing territoriale del festival di avanguardia internazionale a cura di Mac (Manifestazioni artistiche contemporanee), finanziato dal bando nazionale Funder35

La conferenza di presentazione di Pop Up!

Le Marche raccontate attraverso l’arte, il gusto e il viaggio: è il nuovo progetto di marketing territoriale POP UP! GLUPPA a cura di Mac (Manifestazioni artistiche contemporanee), finanziato dal bando nazionale Funder35 e presentato questa mattina presso il seeport Hotel. I sapori della tradizione si uniscono ai colori e alle emozioni che la nostra regione è in grado di trasmettere e per farlo sono stati chiamati a raccolta blogger internazionali che verranno in regione dal 30 marzo al 2 aprile per un blogtour e due residenze d’artista. Obiettivo incrementare la galleria a cielo aperto delle opere d’arte pubblica del Festival di avanguardia POP UP!, che da diversi anni invita artisti di tutto il mondo a realizzare opere su architetture e luoghi non convenzionalmente destinati alle arti, creando visioni inaspettate, bellezza e potenza evocativa.

Il territorio viene investito a tutto campo dall’espressività artistica mediante happenings, installazioni permanenti e temporanee, conventions, opere pittoriche a cielo aperto, anteprime di pubblicazioni d’arte, videoarte urbana, cantieri d’arte, eventi enogastronomici, musica live e performances. La forza di POP UP! sta anche nell’essere in grado di coinvolgere cittadini, imprese, gruppi sociali, che, mettendosi a confronto, sono in grado da un lato di riappropriarsi del processo creativo dell’arte, e dall’altro di riconoscere con nuovi occhi il proprio territorio e le sue potenzialità. Alla presentazione sono intervenuti anche gli artisti Moneyless e Mattia Fiumani che hanno partecipato al progetto. In particolare Teo Moneyless ha realizzato un inedito tessuto d’artista presso l’Antica Stamperia Carpegna che porta avanti una lavorazione artigiana unica tramandata da generazioni: l’antica stampa a ruggine.

A spiegare nei dettagli il progetto Gluppa sono intervenuti Monica Caputo, project manager MAC, Tommaso Lucchetti, storico della cultura enogastronomica, Marzio Sorrentino di Cna Provinciale di Ancona e Roberto Rubegni, SlowFood Ancona-Conero. Importante la collaborazione con Cna che proprio sabato ha lanciato il nuovo portale Cercamarche, una business community dedicata a famiglie e imprese marchigiane nata per sviluppare reti di impresa e favorire le opportunità di business per le aziende e gli associati e i cittadini.