Pane, olio, tartufi e formaggi di fossa: Fano pronta per “Sapori e aromi d’autunno”

Conto alla rovescia per la manifestazione che si terrà alla Centrale ortofrutticola del Medio Adriatico in due domeniche, il 17 e il 24 novembre. Ecco tutte le iniziative

Sapori e aromi d'autunno a Fano. Immagine di repertorio. (Foto da: http://www.saporiearomi.info/)

FANO – È stata presentata questa mattina la 32esima edizione di “Sapori e Aromi d’Autunno”, l’evento che conclude il programma delle iniziative gastronomiche che si svolge in provincia di Pesaro e Urbino.

La manifestazione si terrà alla Centrale Ortofrutticola del Medio Adriatico in due domeniche, il 17 e il 24 novembre. Organizzata dalla associazione i Viandanti dei Sapori propone l’esposizione e la vendita di un ampio campionario di prodotti di stagione come: formaggi pecorini e di fossa, tartufi, vini, salumi, olio extravergine, pane, pasta, funghi, confetture, castagne, noci e tanto altro.

Oltre cento aziende saranno presenti con le loro ghiottonerie che costituiscono, oltre a una risorsa economica, anche una grande opportunità di attrazione turistica. La mostra mercato poi si avvale di una serie di iniziative collaterali che contribuiscono in maniera determinante al successo della iniziativa che richiama espositori da tutte le Marche.

L’inaugurazione è prevista per domenica prossima alle ore 10, quando verranno consegnati anche i premi “Marche Nostre” attribuiti a produttori e imprese agricole che si sono distinte per aver contribuito a migliorare la qualità dei prodotti del territorio.

Seguirà la consegna degli oli pervenuti al concorso l’Oro delle Marche e l’Oro d’Italia, da parte di Olea al Vescovo di Fano affinché sia donato alla mensa dei poveri di San Paterniano.

Domenica 24 avrà luogo la VI camminata del gusto e del cuore e le premiazioni del Gran galà dell’Olio. In entrambe le domeniche il pubblico potrà visitare il salotto del gusto e partecipare al concorso Il Borgo in Bocca che, tramite le immagini di un particolare del paesaggio e di un piatto tipico propone al concorrente di indovinare quale località si tratta.

Si potranno visitare inoltre le mostre micologica regionale, quella dei pani tipici, la mostra delle cultivar di olivo, la mostra botanica e dei momenti agresti. Non mancherà la staffetta del bianchello del Metauro e la presentazione della nuova edizione del BacalàFest e di PastaFest che avrà luogo nel 2020 nel mese di settembre.