Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Osimo tra salute e inquinamento

Polveri sottili ma anche elettrosmog. Osimo dice no all'inquinamento per la tutela dei cittadini e lo fa con una serie di incontri aperti a tutti

Coda via Polo

OSIMO – Parte domani il ciclo di conferenze “Osimo tra salute e inquinamento” organizzato dal Movimento cinque stelle osimano.

Invitati tutti i cittadini e l’amministrazione comunale, in particolare l’assessore all’Ambiente Michela Glorio, al ciclo strutturato in tre venerdì informativi su tematiche ambientali altamente attuali.

Si comincia venerdì 17 marzo parlando di elettrosmog e inquinamento elettromagnetico con il consulente tecnico in ingegneria industriale, Leandro Scocco, che ha lavorato per anni nel settore delle energie rinnovabili.

Seguirà il venerdì successivo 24 il geometra Eliano Marangoni, responsabile amianto per il comune di Porto Recanati e titolare della Punto Amianto di Porto Recanati, affrontando la complessa questione relativa all’amianto ed alla sua gestione. Tale sostanza, classificata cancerogena per l’essere umano, è ancora molto diffusa negli ambienti di vita e di lavoro, ma può essere messa in sicurezza con azioni ed interventi adeguati, dopo aver valutato lo stato di conservazione, attraverso l’intervento di un tecnico abilitato.

L’ultimo incontro si svolgerà venerdì 31 marzo con il consigliere regionale di 5 stelle Peppe Giorgini, componente della terza Commissione consiliare permanente “Governo del territorio, ambiente e paesaggio”, e il dottor Maurizio Sebastiani, medico e illustre presidente regionale di “Italia nostra”, da sempre in prima fila sulle battaglie ambientali, per discutere delle polveri sottili.

Gli incontri si svolgeranno al ristorante “Da Mario” in via Flaminia a Osimo Stazione, frazione tra le più colpite da problemi di salute e inquinamento.

Proprio stasera infatti, alle 21 al Joy’s cafè di Osimo Stazione, il comitato per la salute e l’ambiente della frazione e dell’Abbadia apre alla cittadinanza per rendere noti i risultati delle rilevazioni elettromagnetiche effettuate dall’Arpam per tutelare la salute dei residenti. Tra i relatori il professore e medico chirurgo Alessandro Cardinali.