Scooter elettrici Civitanova Marche MENCHI
Scooter elettrici Civitanova Marche MENCHI
Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Garden Europa Azienda Florovivaistica
Garden Europa Azienda Florovivaistica

Osimo, il saluto della miss Laura Schiavoni

Ieri, 17 settembre, ha dovuto salutare il sogno in diretta su La7 non passando il primo turno con altre 17 miss. Oggi Laura Schiavoni, la numero 5, è di ritorno nella sua Osimo arricchita di un bagaglio di esperienze e ricordi

Laura Schiavoni
Laura Schiavoni

OSIMO – 26 anni, di Osimo, eletta Miss Rocchetta Bellezza nella selezione regionale di Caldarola, è alta 1,70 e ha lunghi capelli lisci e biondi. Laura Schiavoni, bellissima, è entrata nella rosa delle 33 aspiranti Miss Italia assieme ad altre tre marchigiane. Ieri, 17 settembre, ha dovuto salutare il sogno in diretta su La7 non passando il primo turno con altre 17 miss. Oggi Laura, la numero 5, è di ritorno nella sua Osimo arricchita di un bagaglio pieno di bellezza.

Cosa ti ha lasciato Miss Italia?
«E’ stata un’esperienza bellissima. Sono stati 15 giorni davvero pieni, siamo state sempre super impegnate, non abbiamo avuto un attimo libero. Devo ancora elaborare il turbinio di emozioni che ho vissuto in queste indimenticabili giornate».

Sono nate amicizie?
«Sì molte, ho vissuto a stretto contatto con 32 ragazze stupende e ci siamo molto unite. È nato anche un forte sentimento di supporto reciproco che ci ha sostenute. Mi sono unita soprattutto alle altre marchigiane per “solidarietà regionale”: ero in camera con Veronica (ndr Nucci di Loreto, 18 anni) ed Erika (ndr Franceschini di 26, Ascoli). Veronica ci ha definite “le mie mamme” perché, essendo la più piccola, ci siamo quasi prese cura di lei per tutte e due le settimane».

Com’è stata questa esperienza?
«Sono molto soddisfatta perché all’inizio eravamo partite in diecimila e sono arrivata tra le prime 33. E’ già una grandissima vittoria. In fondo è un gioco e soprattutto una grande vetrina».

Avete festeggiato questa notte?
«Sì, con la nuova Miss Italia, la nostra Carlotta, abbiamo festeggiato fino alle prime luci della mattina. Svegliandomi ho trovato il cellulare inondato di chiamate e messaggi, piano piano chiamerò tutti per ringraziare. C’è già un po’ di malinconia ma serberò per sempre il ricordo di questo evento».

Che cosa farai ora?
«Nel 2014-2015 sono stata in Marina. Aspiro a entrare nella Polizia di Stato, è uscito un nuovo bando e ci riproverò. Intanto sto per laurearmi alla Facoltà di Giurisprudenza all’Università di Macerata. Poi chissà, forse questa vetrina mi porterà qualcosa nel mondo della bellezza».

Una ragazza piena di grinta. Suo questo post lasciato sui social: «Miss Italia mi ha cambiato la vita. Mi ha insegnato a credere in me stessa, a non darmi mai per vinta e a non arrendermi mai. Mi ha insegnato che nella vita mai puoi sapere cosa ti aspetta dietro l’angolo e che i sacrifici vengono sempre ripagati. Mi ha insegnato a fregarmene di quei pregiudizi che spesso mi hanno bloccata e a trasformarli nella giusta grinta per andare avanti. Mi ha insegnato a vivere le emozioni senza lasciarmi trascinare da esse e a farne tesoro. Mi ha insegnato a mettere da parte la fragilità e a lottare per quello in cui credi».