Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Osimo, in arrivo due nuove piste ciclabili

Per il 2021, oltre a quelle in corso di realizzazione, il Comune ha inserito nel Piano triennale delle opere pubbliche la progettazione e realizzazione di due nuovi tratti di piste per un importo complessivo di 650mila euro

Ciclovia Adriatica, Osimo
Il sopralluogo alla pista

OSIMO – «Ci piace immaginare che, per la fine del secondo mandato, il territorio comunale di Osimo sia dotato di infrastrutture viarie di mobilità dolce che consentano di collegare le diverse frazioni non solo per finalità sportive e di benessere ma anche per usi quotidiani, contribuendo a liberare il territorio dal traffico locale, almeno per spostamenti limitati». Si apre con questa immagine il 2021 per l’assessore all’Ambiente Michela Glorio. Oltre a piste ciclopedonali da realizzare nei fondovalle, il Comune vorrebbe collegare anche il centro urbano immaginando una rete di tracciati, da percorrere in sicurezza, tramite piste ciclopedonali ma anche nuovi marciapiedi e percorsi casa-scuola che sempre più sono sollecitati da associazioni, residenti e genitori.

«Per fine gennaio contiamo di poter inaugurare il nuovo tratto della Ciclovia Adriatica (per il nostro Comune riguarda via Agnelli, un primo tratto serve da raccordo con la stazione ferroviaria per garantire l’interconnessione con le grandi infrastrutture viarie regionali e nazionali mentre il secondo vede la prosecuzione della pista ciclopedonale che costeggia la ferrovia fino al confine con il Comune di Castelfidardo). Purtroppo il collegamento con la pista ciclopedonale di Numana (realizzata nell’ambito dello stesso finanziamento) non è al momento garantito a causa dell’interruzione della stessa sul territorio di Castelfidardo, che pur essendo partner del progetto, non ha ancora potuto realizzare l’opera – continua -. A dicembre è stato presentato il progetto preliminare sull’intero tracciato per quanto riguarda la Ciclovia del Musone, dopo valutazioni di ipotesi alternative. Per il 2021 abbiamo inserito nel Piano triennale delle opere pubbliche la progettazione e realizzazione di due nuovi tratti di piste per un importo complessivo di 650mila euro da finanziare con mutuo».
Un tratto mira a collegare il centro urbano con l’attuale anello di pista ciclabile di Campocavallo (partendo dalla zona degli impianti sportivi di via Vescovara) e l’altro, invece, vuole collegare la frazione Passatempo all’anello già esistente. «Grazie a questi due nuovi tratti e al progetto della Ciclovia del Musone, sarà possibile raggiungere il mare in bicicletta partendo sia dal centro urbano che dalla frazione di Passatempo, collegando diverse frazioni». Sempre nel 2021, con un residuo del finanziamento avuto dalla Regione Marche per la realizzazione del nuovo tratto della pista di via Cagiata (che ha collegato l’anello con la frazione di Campocavallo), sarà realizzata l’illuminazione del nuovo tratto e un parco giochi-area fitness.

Attenzione grande anche all’inquinamento ambientale: «La bozza del regolamento comunale per il controllo dei campi elettromagnetici e l’individuazione dei siti più idonei è stata discussa nell’ambito della Consulta Ambiente e Gestione del territorio e per il 2021 prevediamo di portare la bozza di regolamento e la planimetria delle aree idonee nei Consigli di quartiere (anche se in modalità online) e in Commissione Ambiente con l’Arpam e i gestori delle compagnie telefoniche prima di approdare in Consiglio comunale per l’approvazione».

Previsti poi 29mila euro per implementare la funzionalità del parco urbano di Osimo Stazione con l’adeguamento di sentieri che consentano la mobilità tra i quartieri di nuova residenzialità (che circondano il parco) e la zona, a valle, servita da scuole, palestra, centro sociale e l’ufficio postale, 40mila euro per la riqualificazione del parco della Rimembranza in centro storico (primo stralcio) su input di Italia nostra, 300mila euro per la ristrutturazione del parco del Foro Boario, 700mila euro per la sistemazione del percorso ciclopedonale delle fonti a nord di Osimo e del campetto dei frati.