Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Osimo ama l’ambiente, riciclo al top

Rispetto dell'ambiente e taglio degli sprechi: numeri da record per il centro del riuso di San Biagio

Il centro del riuso a San Biagio di Osimo

OSIMO – La città di Osimo tiene al rispetto dell’ambiente e al taglio degli sprechi. 3mila e 979 utenti in entrata e 4mila e 279 in uscita sono i numeri da record per il centro del riuso di San Biagio per un totale di 90.944 chili di materiale conferito e 75.407 di prelevato, sottratto alla discarica e al circuito del riciclo, pronti per essere riutilizzati e per trovare un nuovo impiego che va al di la delle necessità del primo utilizzatore. Tra il materiale raccolto anche stufe elettriche e giochi per le scuole materne e asili nido, conferiti alle popolazioni terremotate di Pescara del Tronto.

Un successo inaspettato quello che ha visto coinvolto il nuovo centro di riuso all’interno dell’isola ecologica di via Oscar Romero e una grande soddisfazione per l’amministrazione comunale che ha creduto nel progetto e da subito si è adoperata per la sua realizzazione. «Siamo soddisfatti per gli ottimi risultati ottenuti – commenta l’assessore all’Ambiente Michela Glorio -. Credo che l’apertura del centro di riuso sia un esempio concreto di politiche ambientali sostenibili che mirano a contrastare la cultura dell’usa e getta e a promuovere quella del riuso e riutilizzo».

Altro esempio di buona pratica l’ecocompattatore di Passatempo che ha raccolto 4,96 chili di plastica in meno di tre mesi. L’isola per la raccolta di bottiglie usate rilascia per ogni utente uno scontrino utilizzabile per il rimborso della spesa. Il progetto è stato preso in carico da Astea che tiene in funzione l’ecocompattatore 24 ore su 24. I conferimenti sono riconosciuti tramite tessere sanitarie per conteggiare le utenze.