Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Ondata di furti a Fabriano: sei nel fine settimana, dieci complessivi in sette giorni

In molti chiedono all’Amministrazione comunale di ripensare all’idea di installare due autovelox mobili e impiegare l’eventuale somma per potenziare il sistema di video sorveglianza all’ingresso e uscita della città

Panorama di Fabriano

FABRIANO – Ondata di furti nelle abitazioni nel fine settimana appena trascorso. Ne sono stati segnalati e denunciati sei nel giro di 48 ore. E in molti a Fabriano chiedono all’Amministrazione comunale di ripensare all’idea di installare due autovelox mobili e impiegare l’eventuale somma per potenziare il sistema di video sorveglianza all’ingresso e uscita della città.

Se non è una vera e propria emergenza, poco ci manca. Nel corso di sabato e domenica scorsi, ben sei i furti segnalati in città. Quasi tutti i quartieri cittadini interessati. Se si allarga il computo all’intera scorsa settimana, si sfonda quota dieci furti in casa. Bottino complessivo che supera i diecimila euro, fra contanti e gioielli.

Le Forze dell’ordine presenti nel territorio fabrianese fanno il possibile per mantenere la sicurezza e prevenire qualsiasi tipologia di reato. Ma, con le ore di buio che sono aumentate, i malviventi sembrano aver rotto gli indugi e aver scelto Fabriano come luogo preferito delle loro scorribande.

In poco più di 48 ore, ben sei i furti in casa denunciati.

I ladri hanno colpito due volte in via Broganelli, entrando in due appartamenti – dopo aver forzato le finestre – ubicati in altrettante palazzine contigue. Hanno dimostrato doti atletiche non indifferenti in via Profili riuscendo ad arrampicarsi fino al secondo piano. Grande perizia mostrata dai ladri in via Serraloggia, i vicini dell’appartamento visitato, infatti, non hanno sentito nulla. Gli ultimi due furti sono stati compiuti in via Mattarella e in via Biondi dove, addirittura, hanno sfondato il vetro di una finestra e rubata una collana e, incredibile ma vero, un paio di scarpe.

In tutti questi casi, hanno ovviamente messo a soqquadro le case in cerca di preziosi e contanti, riuscendo quasi sempre nel loro intento.

Alla fine, complessivamente, il bottino dovrebbe aver superato la soglia dei diecimila euro. Tutti segnalati e denunciati a Carabinieri e Polizia.

Sui social impazzano i post delle vittime e, soprattutto, si chiede all’Amministrazione comunale di rinunciare all’acquisto di due autovelox mobili, in favore di un immediato potenziamento del sistema di video sorveglianza in città.