Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Olio di hashish per sigarette elettroniche

La Squadra Mobile di Ancona arresta un barman, coltivatore diretto di cannabis indica

Droga e materiale sequestrato (Foto: Polizia di Stato)

ANCONA- Olio di hashish fumato con le sigarette elettroniche. L’ultima novità in materia di sostanze stupefacenti spacciata nella piazza anconetana e nei comuni limitrofi. Le indagini della Squadra Mobile di Ancona hanno permesso di arrestare un coltivatore diretto di cannabis indica. In manette un barman di 28 anni, che aveva messo in piedi un laboratorio di trasformazione della droga.

La lunga indagine ha permesso di sequestrare un discreto quantitativo di stupefacente tra Ancona e Agugliano. Il giovane è accusato di coltivazione e di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. A seguito di servizi di osservazione e pedinamenti, gli investigatori della Mobile hanno perquisito la sua abitazione di via Flavia e un casolare di Agugliano, risultato nella disponibilità del barman. Ad insospettire gli investigatori, il consumo anomalo di energia elettrica registrato nel casale.

Entrambe le perquisizioni hanno dato esito positivo. Nella camera da letto del ventottenne i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato quattro contenitori contenenti circa 30 gr. di hashish, pronta per essere ceduta. Nel casolare di Agugliano hanno invece trovato una coltivazione indoor e un vero e proprio laboratorio di trasformazione. Sono stati sequestrati ulteriori 2 etti di hashish e 7 etti di marijuana, nonché 5 boccette contenenti mezzo litro di olio di hashish. Quest’ultimo, alla pari di hashish e marijuana, viene fumato utilizzando le sigarette elettroniche e sembra essere molto apprezzato dagli assuntori.

Sono state sequestrate anche una bilancia e 2 bilancini di precisione, 150 euro circa in contanti, presumibilmente provento di spaccio, un libro mastro con annotate le cifre riscosse dalla vendita della droga, un manuale per la coltivazione indoor della cannabis indica. E ancora: due serre in tessuto, due metri per due complete di igrometri, sistema di aspirazione, luci artificiali e ventilazione, attrezzate per la coltivazione di marijuana, varie confezioni di terriccio, taniche e concimi liquidi, nonché ulteriore attrezzatura per la lavorazione e il confezionamento in dosi di stupefacente.