Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Offagna presenta l’estate all’insegna del Medioevo e non solo

Rivisto, anche forzatamente causa Covid, il format delle rievocazioni storiche che ogni estate caratterizzano Offagna. Tanti gli altri eventi in programma appena annunciati

Uno scatto delle feste medievali dell'anno scorso
Uno scatto delle feste medievali di Offagna nell'estate 2020

OFFAGNA – È stato rivisto, anche forzatamente causa Covid, il format delle rievocazioni storiche che ogni estate caratterizzano Offagna. Il primo passaggio è stato il rinnovamento del consiglio direttivo del Comitato Feste per Offagna che da tre anni si occupa dell’organizzazione degli eventi medievali. A prenderne le redini come presidente è il milanese Cristian Tava, 49 anni, consulente marketing, appassionato di comunicazione digitale e di borghi storici come Offagna. Si occupa di formazione social e marketing creando un progetto di economia circolare locale che parte da una rete di coworking proprio nei piccoli borghi. Assieme a lui nel direttivo tanti volti nuovi ma anche esponenti storici del paese: vicepresidente è Cinzia Giammarchi, 47 anni, tesoriere Graziano Naspetti, 66 anni, segretario Sonia Massobrio, 57 anni, e poi Fabrizio Bartoli, 71 anni referente del Comune di Offagna di cui è assessore a Turismo e cultura, Alessio Rosati, 29 anni, presidente del Gruppo storico Offagna, Laura Marchigiani, 57 anni, presidente Rione San Bernardino, Gilberto Paoletti, 51 anni, presidente Rione Sacramento, Alfredo Agostinelli, 58 anni, Luca Barcaglioni, 35 anni, referente Esperienze medievali, Mattia Manuali, 32 anni responsabile merchandising, Patrizia Conti, 47 anni, responsabile mostre, e Alessandro Desideri, 47 anni, referente Rione Torrione.

Le feste medievali

Il format delle Feste medievali, che ricalcherà quello dello scorso anno con accessi contingentati e su prenotazione per i protocolli sanitari ma con tante novità rispetto al 2020, è stato presentato oggi (12 giugno) in conferenza stampa online. Tre le parole d’ordine: digitale (anche per i pagamenti online e il feedback richiesto al pubblico), medievale ed esperienziale. Il 30-31 luglio il pezzo clou, la Disfida in arme con gli Sbandieratori, gli Infusio vulgaris, gli Insigno gladi e molti altri (per la prima volta l’Araba fenice di Corinaldo), e poi tante cene all’aperto in piazza e spettacoli. Come esposto dal Gruppo storico Offagna, l’entusiasmo tra i giovani volontari è grande. Il programma dettagliato sarà reso noto a giorni su estatemedievale.it.

Gli altri eventi estivi

Confermata la seconda edizione di Cineoff e la Fiera del Colombaccio. Ci saranno gli Aperitivi alla rocca e le visite guidate e poi mostre e cantine aperte con degustazioni dopo la visita alla rocca. «Siamo pronti a partire, il pezzo forte saranno di certo le feste medievali ma anche le diverse iniziative che costelleranno l’estate fino a settembre, forti anche di un accordo per i biglietti con i Comuni di Osimo e Camerano – hanno detto il sindaco Ezio Capitani e l’assessore Bartoli -. Tutto è collaudato dall’anno precedente a livello di sicurezza. La prenotazione è sempre obbligatoria».