Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Occhio ai cani e ai padroni

Arriva da Camerano la risposta contro i padroni "maleducati". I "dog box" verdi con la scritta "usami" sono già pronti sul territorio

CAMERANO – Problemi con le deiezioni canine? La risposta arriva da Camerano, dove è stata completata negli ultimi giorni l’installazione di tre bidoncini che vanno ad aggiungersi agli altri 62 cestini getta rifiuti già presenti su diverse strade all’interno dell’area urbana.

I “dog box” sono stati installati in via Corraducci (sopra la Pineta), via Garibaldi (vicino al crocifisso) e via Loretana (nei pressi dell’incrocio con via De Nicola), oltre a quello già presente nell’area cani di via Scandalli (pallone tensostatico).

«La raccolta delle deiezioni dei propri animali è doverosa sia per ragioni di decoro che di igiene e serve anche a far superare ogni forma di intolleranza verso la presenza degli amici a quattro zampe – commenta l’assessore all’Ambiente Costantino Renato -. Molte persone sembrano infatti trascurare ciò che norme, regolamenti, ordinanze ma soprattutto la buona educazione impongono. A farne le spese sono ovviamente tutti quei cittadini che fruiscono dei luoghi pubblici che trovano strada sporca e marciapiedi che diventano una sorta di “percorso a ostacoli”. Ancor peggio è poi l’intolleranza che si viene a sviluppare verso il “genere canino”, che forse avrebbe molto da dire sul comportamento del “genere umano” che spesso oltre a non raccogliere le deiezioni (biodegradabili), getta cicche di sigaretta per terra o rifiuti di qualsiasi natura. Da parte del Comune e della ditta che effettua lo spazzamento ci sarà sempre l’impegno a operare affinché ci siano strade e marciapiedi puliti. Ma ovviamente sarebbe di grande aiuto l’osservanza dei normali principi del senso civico e della buona educazione».

Per venire incontro alle esigenze dei cittadini proprietari di cani, negli ultimi anni si è cercato di intraprendere alcune azioni concrete sul territorio: il Comune è partito con la realizzazione di un’area per la sgambatura adiacente il pallone tensostatico, ha predisposto una precisa regolamentazione per la detenzione e conduzione dei cani, ha effettuato controlli con le guardie zoofile e la Polizia locale. Si sta studiando la possibilità per il futuro di avviare campagne di sensibilizzazione e iniziative a favore degli amici a quattro zampe.