Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

«Nuova scuola a Macerata per 500 studenti»: la Provincia vince un bando del Miur

Il finanziamento è di 10 milioni. Il nuovo edificio sorgerà vicino alla scuola Agraria. Il Presidente Antonio Pettinari: «Una notizia tra le più belle arrivate in questi anni»

L'ingegnere Luca Fraticelli e il presidente della Provincia Antonio Pettinari

MACERATA – Circa dieci milioni di euro di finanziamento aggiudicati dalla Provincia di Macerata grazie alla vincita di un bando del Ministero del 2014 che serviranno alla realizzazione di una nuova scuola nel capoluogo che accoglierà circa 500 studenti.

«Una notizia delle più belle arrivate in questi anni» l’ha definita il presidente della Provincia Antonio Pettinari che oggi ha annunciato l’aggiudicazione delle risorse – pari a 9,7 milioni di euro – insieme all’ingegnere Luca Fraticelli, responsabile del progetto.

«Il problema dell’edilizia scolastica si compone di tanti tasselli e servono edifici e scuole sicure e il sisma ha messo in evidenza le criticità del territorio sotto questo punto di vista – ha spiegato Pettinari -. Che gli edifici siano idonei e soprattutto caratterizzati da tutte le esigenze di sicurezza è un aspetto primario. Sì la riorganizzazione ma per portarla a termine servono spazi adatti».

Il progetto preliminare della nuova scuola

«Ieri è arrivata la comunicazione da parte del Miur e dell’Inail che la Provincia ha vinto un bando del 2014 e il finanziamento di circa 10 milioni che non fanno parte né delle risorse destinate per il sisma né di quelle per il Covid – ha sottolineato il presidente -. Il bando nazionale del Miur, tra i requisiti, evidenziava quelli della una costruzione di una scuola innovativa ed edificabile in un’area di proprietà della Provincia. Abbiamo quindi pensato di utilizzare la bellissima area verde che si trova vicino all’istituto di Agraria dove abbiamo 60 ettari. Verranno demoliti alcuni fabbricati fatiscenti, nella palazzina rossa saranno costruiti gli uffici e poi sarà edificato il nuovo istituto innovativo, con tecnologie moderne e all’avanguardia e in un’area verde tra le più belle del capoluogo. Sarà su due piani e potrà ospitare circa 500 studenti».

La Provincia si è aggiudicata il bando insieme ad altri 52 progetti a livello nazionale ed è risultata tra le prime in Italia e prima nella Regione. «Un lavoro importante che ci dà grande soddisfazione e che è stato possibile grazie al lavoro degli uffici tecnici e al fatto che abbiamo sempre partecipato ai bandi – ha concluso Pettinari -. Ora siamo nella fase preliminare del progetto e non è possibile stabilire le tempistiche di realizzazione perché non voglio illudere nessuno; di certo dopo la realizzazione del nuovo edificio avremo tutti gli spazi per gli istituti della città».