Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Nessuna offerta per ex Assam e Tennis Pietralacroce

Asta deserta per le due strutture di proprietà della Regione Marche

Il palazzo della Regione
Il palazzo della Regione

ANCONA – Non è arrivata nessuna offerta per gli immobili di proprietà della Regione Marche situati ad Ancona. IL 13 gennaio si è tenuta la terza asta pubblica, ma non c’è nessun acquirente per il Centro Tennis Pietralacroce di via Fratelli Zuccari e il complesso immobiliare dell’ex sede Assam di via Alpi.

Il primo, destinato ad impianti sportivi, sorge su un’area di 14.280 metri quadrati. Secondo gli uffici regionali il complesso aveva un valore base di un milione e 150mila euro e forse non è arrivata un’offerta perché è al centro di una battaglia legale tra Comune e Ata. “L’immobile è in concessione, con scadenza 5 luglio 2018 al Comune che lo ha dato in subconcessione – si legge nella delibera regionale – il contratto prevede la possibilità di recesso del proprietario in qualsiasi tempo con preavviso di sei mesi. Sull’immobile è stato accertato un abuso edilizio riguardante una tettoia per la quale il Comune ha emesso ordinanza di demolizione a carico del subconcessionario”.

Invenduto anche il complesso immobiliare dell’ex sede Assam di 21.578 mq, articolato su quattro livelli (un milione e 312mila euro). L’immobile è sigillato per la presenza di amianto e non accessibile. In base ai risultati della prima asta del 15 novembre 2016, sono stati invece aggiudicati gli altri due immobili anconetani messi all’asta: il terreno dell’ex sede Assam (5300 mq) al prezzo di 13.501 euro e l’ex sede Aptr di via Thaon De Revel al prezzo di 1milione e 6mila euro.