Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Monte Roberto: super nonna Irma prima sconfigge il Covid poi festeggia i suoi 104 anni

Nata il 17 marzo 1917 la signora Archetti ha vissuto entrambe le guerre mondiali, il dopoguerra, la Spagnola e adesso anche la pandemia

Nonna Irma Archetti (foto di archivio del 102esimo compleanno)

MONTE ROBERTO- “Festa” grande, in modo simbolico s’intende, a Monte Roberto oggi, per un compleanno speciale: nonna Irma Archetti festeggia 104 anni. Ma non è solo il numero a tre cifre a destare stupore e ammirazione, ma il fatto che di nonna Irma abbiamo già parlato appena il dicembre scorso, lei che con le sue allora 103 primavere aveva sconfitto il Covid. Il maledetto virus infatti si era insinuato a casa e aveva contagiato tutti, lei, il figlio Vincenzo (80 anni) con la moglie Maria Luisa (71) e il nipote Gianluca (48). Un’intera famiglia messa ko dal virus, almeno così poteva sembrare sulle prime.

Ma l’amore che tiene saldamente unita questa famiglia e la tempra della nonnina (grazie anche alla decisione del nipote di curare in casa tutti i suoi familiari con l’aiuto dell’Usca) sono riusciti a cacciare il Covid. E oggi, nonostante la recrudescenza dei contagi e la minaccia che sta sempre in agguato, la famiglia Piccioni può festeggiare il traguardo della cara nonna Irma. Una cheescake alle fragole – rigorosamente preparata dal nipote Gianluca – per addolcire questo compleanno, che purtroppo a causa dei Dpcm non potrà essere festeggiato come si converrebbe, con una bella e ampia riunione di parenti, tanti fiori e abbracci. Tutto rinviato a quando la situazione sanitaria non sarà più nel segno dell’emergenza.  

Nonna Irma, classe 1917, ha vissuto la prima e la seconda guerra mondiale, l’epidemia di influenza Spagnola del 1918, la crisi del dopoguerra e tante difficoltà. Ma non si è mai lasciata abbattere e ora nel grande libro della sua vita, potrà anche scrivere questo capitolo, la pandemia da Covid-19. Non le chiediamo il segreto di tanta longevità, di tanto coraggio e forza d’animo, perché facilmente si intuisce che se esistesse, potrebbe essere l’amore, il rispetto, la devozione con cui viene accudita dalla sua famiglia.
Dunque tanti auguri nonna Irma.