Non risponde alla porta, trovato morto in casa dai carabinieri

Si tratta di Fabio Rossi, un operaio 51 enne. Il corpo dell'uomo giaceva privo di vita nel suo letto stroncato con tutta probabilità da un arresto cardiaco sopraggiunto nella notte. Le esequie l'8 aprile, alle 16,30 nella chiesa Regina Pacis

Carabinieri, militari dell'Arma, gazzella
Carabinieri

MATELICA – Lo hanno trovato steso nel suo letto, dove era morto già da alcune ore. Si tratta di Fabio Rossi, un operaio 51 enne residente a Matelica. A far scattare l’allarme un familiare che per tutta la mattina lo aveva cercato bussando alla porta della sua abitazione. Sul posto la Croce Rossa i cui sanitari non hanno potuto fare altro se non costatarne il decesso e i carabinieri di Matelica.

Il corpo dell’uomo giaceva privo di vita nel suo letto stroncato con tutta probabilità da un arresto cardiaco sopraggiunto nella notte. Il medico legale ha accertato la morte in seguito ad un malore. La salma si trova nella camera mortuaria dell’Ospedale di Matelica. L’uomo era molto conosciuto nel suo paese e la notizia della sua morte è rimbalzata sui social network. Le esequie lunedì 8 aprile alle 16,30 nella chiesa Regina Pacis di Matelica.