Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

“Mare Sicuro”, Valentina Vezzali testimonial della Guardia Costiera: «Importante seguire le regole»

La pluricampionessa olimpica è stata scelta per la campagna regionale che mira alla sicurezza dei litorali durante l'estate. Questa mattina era ad Ancona, accolta dal contrammiraglio Enrico Moretti che ha assicurato controlli nei tratti di falesia a rischio frane

Valentina Vezzali con il comandante della Guardia Costiere di Ancona Enrico Moretti (a destra) e il comandante di Pesaro Silvestro Girgenti
Valentina Vezzali con il comandante della Guardia Costiere di Ancona Enrico Moretti (a destra) e il comandante di Pesaro Silvestro Girgenti
Valentina Vezzali omaggiata di un mazzo di fiori
Valentina Vezzali omaggiata di un mazzo di fiori

ANCONA – Ha appeso il fioretto al chiodo ormai da due anni e adesso è testimonial della campagna regionale della Guardia Costiera “Mare Sicuro”. «Come nello sport anche in mare le regole sono fondamentali ed è importante seguirle per la sicurezza di tutti. Fate come me». Parola di Valentina Vezzali, la pluricampionessa olimpica originaria di Jesi. Questa mattina è stata accolta alla banchina 1 del porto antico per la presentazione della campagna partita ufficialmente il 16 giugno scorso. «Da campionessa e soprattutto da mamma di due bambini che trascorrono l’estate a Senigallia – ha spiegato Vezzali – condivido le finalità di questa campagna perché mira alla sicurezza in mare, di tutti e al rispetto dell’ambiente. Mi fa stare serena sapere che c’è la Guardia Costiera sempre presente e sempre pronta a soccorrerci. Basta chiamare il 1530 ». Vezzali è stata omaggiata di un mazzo di fuori, maglietta e cappellino della Guardia Costiera che ha subito indossato per salire poi a bordo di uno dei mezzi adibiti al controllo in mare.

A bordo con l'equipaggio della Guardia Costiera
A bordo con l’equipaggio della Guardia Costiera

Ad accoglierla il contrammiraglio Enrico Moretti, direttore marittimo delle Marche e comandante della Capitaneria di porto di Ancona e il comandante di Pesaro, il capitano di fregata Silvestro Girgenti. «Per noi un testimonial di pregio – ha sottolineato Moretti – che ha subito condiviso i valori alla base di “Mare Sicuro”. Chi fa sport sa più di ogni altro l’importanza di rispettare le regole». Nell’ultimo anno la Guardia Costiera ha registrato una diminuzioni delle infrazioni commesse in mare. «Vigileremo sui tratti interdetti – ha aggiunto il contrammiraglio Moretti – quelli dove si verificano e si sono già verificate delle frane. Anche lì già ci sono delle regole e vanno rispettate. Tratti di costa bellissimi ma pericolosi che non devono diventare una ultima volta per chi va a fare il bagno».

Vezzali ha parlato dei suo attuale impegno sportivo. «Ho appeso ad un chiodo il fioretto ormai da due anni – ha spiegato la pluricampionessa olimpica – e adesso sono dirigente federale. La Federazione Italiana Scherma è la più medagliata. Questo vuol dire che la scuola fa scuola e i campioni fanno i campioni».

“Mare Sicuro” durerà per tutta l’estate e vede impegnate a livello regionale 400 uomini e donne della Capitaneria, 39 mezzi terrestri, 25 unità navali di cui 8 costiere, 5 di altura e 12 mezzi minori litoranei oltre ai mezzi aerei del 3° Nucleo Aereo Guardia Costiera di Pescara. Per Ancona il personale impiegato sfiora le 100 unità con 8 mezzi in mare tra gommoni, vedette e mezzi costieri. La campagna è stata diramata anche attraverso i social, Facebook, Twitter, Instagram e il canale youtube della Guardia Costiera al sito www.guardiacostiera.gov.it/ancona.

Valentina Vezzali omaggiata della maglietta della Capitaneria e del berretto per la campagna "Mare Sicuro"
Valentina Vezzali omaggiata della maglietta della Capitaneria e del berretto per la campagna “Mare Sicuro”
La presentazione della campagna "Mare Sicuro" alla banchina 1 del porto antico
La presentazione della campagna “Mare Sicuro” alla banchina 1 del porto antico