Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Le Marche tornano arancioni da lunedì. Acquaroli: «Massima prudenza»

L'annuncio del governatore sulla sua pagina Facebook. «Mi dispiace moltissimo per le restrizioni che condizioneranno la nostra quotidianità e tutte le attività, ma mi preme raccomandarvi la massima attenzione»

Il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli al PalaIndoor di Ancona

ANCONA – Come prevedibile per la crescita dei contagi e la pressione sulle stretture ospedaliere le Marche tornano in zona arancione. «Mi ha appena comunicato il ministro Speranza che da lunedì 1° marzo la nostra regione sarà in zona arancione» annuncia il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli sulla sua pagina Facebook.

«Mi dispiace moltissimo per le restrizioni che condizioneranno la nostra quotidianità e tutte le attività, ma mi preme raccomandarvi la massima attenzione – prosegue -. Sapete quanto in altre occasioni mi sono battuto per chiedere di consentire lo svolgimento di attività personali ed economiche, ma in questo momento abbiamo il dovere di fermare il prima possibile questa fase di recrudescenza del virus a tutela della salute e della sicurezza di tutti i cittadini marchigiani».

Intanto da domani fino al 5 marzo in dad al 100% tutte le superiori delle Marche e  le classi seconde e terze delle media dell’Anconetano e del Maceratese. Con la zona arancione, spostamenti limitati ai comuni, bar e ristoranti solo con asporto e consegna a domicilio. La nostra regione resterà in zona arancione almeno due settimane.