Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Stop all’AstraZeneca, Acquaroli: «Garantiti i richiami per over 80 già vaccinati con Pfizer e Moderna»

Il presidente della Regione Marche fa sapere che, dopo lo stop del vaccino britannico, sono assicurati i richiami per gli ultraottantenni vaccinati con Pfizer e Moderna

Il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli

ANCONA – «Anche nella nostra regione, a causa della sospensione precauzionale e temporanea dell’Aifa dell’utilizzo del vaccino AstraZeneca su tutto il territorio nazionale, abbiamo provveduto a sospendere tutte le vaccinazioni in programma con il vaccino AstraZeneca». Lo comunica il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, in un post sulla sua pagina Facebook.

«Mi dispiace e mi scuso con i cittadini marchigiani per questi disguidi, causati da una situazione in continua evoluzione e dalle continue riprogrammazioni e sospensioni, che sono comprensibili ma che non sono imputabili in alcun modo alle Regioni».

Nella giornata di oggi, dopo la sospensione di un lotto in via precauzionale in seguito al decesso di un docente di Biella, nelle Marche si erano registrati disagi per la riprogrammazione delle dosi nei punti vaccinali di Ancona e al Cras, ma anche in altre sedi della regione dove si utilizza AstraZeneca. Nel pomeriggio l’Aifa ha sospeso l’impiego del siero britannico in tutto il Paese d’intesa anche con altre nazioni europee, fra le quali Francia e Germania.

«Al momento sono dunque sospese tutte le nuove vaccinazioni, sia per i cittadini over 80, sia per il personale scolastico docente e non docente sia per le forze dell’ordine – chiarisce il governatore – . Saranno invece garantiti i richiami per i cittadini over 80 già vaccinati con Pfizer e Moderna nelle scorse settimane, che potranno recarsi nei punti di vaccinazione così come da programma per il completamento del ciclo vaccinale. Sarà cura del servizio sanitario regionale comunicare ai cittadini le nuove date di vaccinazione dopo il pronunciamento dell’Ema».