Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Marche, ecco 4 luoghi dove passare il 15 agosto

Ferragosto, tradizionalmente associato al mare e alle vacanze, in realtà è una festa Cattolica in cui si celebra l'Assunzione di Maria in Cielo. L'usanza della gita risale al periodo fascista. Curiosità, arte e storia tra Mondavio, Osimo, San Benedetto e Porto Recanati

I fuochi pirotecnici di Porto Recanati (2016)

Storia, arte, cultura, divertimento. Nelle Marche, a vocazione turistica, le proposte per il Ferragosto soddisfano tutte le età.

Ferragosto, tradizionalmente associato al mare e alle vacanze, in realtà è una festa Cattolica in cui si celebra l’Assunzione di Maria in Cielo. Negli anni questa ricorrenza, stabilita dall’imperatore romano Ottaviano Augusto nel XVIII avanti cristo, si è affermata come occasione di viaggi. L’usanza della gita di Ferragosto risale al periodo fascista, quando il regime organizzava in collaborazione con le associazioni dopo lavoro i “treni popolari di ferragosto”.
Oggi il Ferragosto rappresenta un’occasione di svago, una giornata in cui la noia è messa al bando. Le Marche, regione a vocazione turistica e dalle numerose attrattive, offrono una serie di proposte dedicate a tutte le età.  Ecco le mete consigliate per trascorrere una giornata tra arte, storia, cultura e divertimento.

MONDAVIO

Banchetto Rinascimentale

Borgo dal fascino rinascimentale in provincia di Pesaro e Urbino, Mondavio ospita come da tradizione la rievocazione storica della Caccia al Cinghiale. L’evento, organizzato dalla Pro Loco e giunto alla sua 58 ma edizione, rappresenta una delle più antiche rievocazioni storiche delle Marche. Per alcuni giorni, il borgo rivive gli splendori del Rinascimento. Nelle vie e nelle piazze del paese vengono portati in scena spettacoli che rievocano l’arrivo di Giovanni Della Rovere a Mondavio ben 400 anni fa per prendere possesso del Vicariato, dono di Papa  Sisto IV in occasione delle nozze con la figlia di Federico da Montefeltro. Un’edizione speciale quella di quest’anno, il gruppo storico festeggerà infatti i suoi 40 anni di vita. Il ricco programma prevede spettacoli di falconeria, esibizioni del gruppo storico di Mondavio, acrobati, giocolieri e  giullari. I visitatori potranno rivivere l’atmosfera del bivacco e degustare un ricco banchetto rinascimentale le cui proposte culinarie vedranno il cinghiale come piatto forte. Ingresso 7 euro.

OSIMO

Grotte del Cantinone (Ph Bruno Severini)“Heart-Earth of the cave. Viaggio nel profondo” è il suggestivo titolo del tour che porta alla scoperta del sottosuolo di Osimo. La visita avrà inizio alle ore 10,30 (prenotazione obbligatoria al numero verde 800228800 – costo 10 euro a testa dai 10 anni in su) con partenza presso l’ufficio IAT in via Fonte Magna 12. Un lungo percorso che si snoda nel sottosuolo della città e che racconta un passato lontano circa 3000 anni fa, quando i popoli antichi iniziarono a scavare  questi ipogei per realizzare passaggi segreti, camminamenti difensivi e serbatoi d’acqua. Due ore e mezzo di visita che toccheranno alcune delle grotte più affascinanti e ricche di storia. Si parte con la visita delle Grotte del Cantinone, che risalgono all’epoca dei Romani e dei Piceni. Situate sotto il Santuario di San Giuseppe da Copertino, queste grotte sono ricche di simbolismi religiosi, probabilmente i frati scendevano in questi luoghi per riunirsi in preghiera o per restare nel silenzio più assoluto.

Grotte Piazza Dante (Ph Bruno Severini)

Le grotte di Piazza Dante, più recenti di quelle del Cantinone presentano invece simboli esoterici databili tra il 18mo e il 19mo secolo. Nel periodo della guerra queste grotte furono utilizzate come rifugio antiaereo.

Grotte Riccioni (Ph Bruno Severini)

Ricche di simbologie templari le grotte Riccioni, presentano una caratteristica sala circolare a forma di stella dove gli officianti, seduti negli scranni scolpiti nella roccia, potevano solo udirsi senza vedersi in volto. Il tour delle tre grotte ha ispirato una band rock-folk del Tennessee, The Orphan Brigade, il cui cantante Ben Glover è rimasto talmente affascinato dagli ipogei e dalla loro acustica, da ritornare ad Osimo per scrivere le canzoni contenute nel loro ultimo cd, “Heart of the Cave”, in uscita il 29 settembre in tutto il mondo. Ma la città dei “senza testa” (appellativo derivante dal ritrovamento delle statue acefale risalenti all’epoca romana) ha in serbo altre sorprese per trascorrere una giornata di ferragosto all’insegna dell’arte e della cultura. E’ possibile visitare presso lo storico Palazzo Campana la mostra I Capolavori Sibillini. Questa importante iniziativa culturale vede la città di Osimo ospitare l’esposizione di disegni, dipinti e pale d’altare dal 15mo al 18mo secolo provenienti dai luoghi colpiti dal sisma. La mostra sarà aperta con orario continuato dalla 10 alle 20 (ingresso 7 euro). Una parte dei proventi ricavati dalla mostra sarà destinata al restauro delle opere esposte. Non solo cultura ed arte, ma anche musica. In serata si terrà infatti il concerto di Marco Santini, il celebre violinista osimano premiato ed apprezzato a livello internazionale, che ha dato vita alla Mannheimer Ensemble, orchestra d’archi con sede in Germania che raccoglie giovani talenti da tutto il mondo.

PORTO RECANATI

Color Mob

Nella cittadina della Riviera del Conero, i festeggiamenti iniziano alle ore 17 con il “Color Mob di Ferragosto”, la Festa del Colore che avrà luogo presso i Giardini di Piazzale Eurovillage. Uno spettacolo della durata di due ore, nel quale giovani e adulti si dipingono e lanciano in aria polveri colorate.  Una festa liberatoria, allegra e spensierata, accompagnata da musioca e intrattenimento. Ad ingresso libero, si consiglia di indossare abbigliamento bianco.
Alle ore 23,30 sul Lungomare Lepanto sarà la volta dei Fuochi di Ferragosto, spettacolo pirotecnico tradizionalmente molto apprezzato, seguito ogni anno da migliaia di persone che affollano le spiagge per assistervi. I fuochi, sparati da piattaforme galleggianti sul mare, sono molto suggestivi nel loro riflettersi nell’acqua.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO

I festeggiamenti per il ferragosto a San Benedetto del Tronto iniziano con due concerti all’alba:“Aurora Picena” a cura dell’Istituto Muscicale Antonio Vivaldi, un quartetto d’archi con inizio alle 5.30 presso la battigia antistante la concessione balneare n.13 del Lungomare Trieste e “Alba in musica alla Sentina” a cura della Lega Navale Italiana con inizio alle ore 6.00 presso la Torre sul Porto.
Come da tradizione anche quest’anno il Circolo Nautico Ragn’A Vela organizza la Regata di Ferragosto. Giunta alla 16ma edizione la gara, riservata a Catamarani e Derive, si svolgerà presso il mare antistante la sede del circolo nautico.
Il mare è ancora il protagonista e il filo conduttore del ferragosto a San benedetto del Tronto. Uomo in mare è il titolo della mostra d’arte che si tiene presso la Palazzina Azzurra di San benedetto del Tronto. Un percorso espositivo che ha come tema centrale il rapporto tra l’uomo e il mare interpretato dall’estro di artisti del calibro di Giorgio De Chirico, Carlo Carrà e Andy Warhol, affiancati dalle opere di pittori locali affermati. La mostra è visitabile dalle 18 alle 24, il costo di ingresso è di 5 euro, prenotazione non obbligatoria.
Per i più piccoli, sarà allestita “La Spiaggia dei Sogni” con giochi e animazione per bambini a cura di Ciquibum, agenzia di spettacoli e animazione turistica, con inizio alle ore 21 presso il centro cittadino,