Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Traffico di droga a Macerata, sgominata banda criminale. Arrestati due nigeriani e un marocchino

Gli agenti della Squadra Mobile hanno sequestrato oltre 700 grammi di cocaina e quasi 10mila euro in contanti. Le indagini erano partite in seguito alla morte di Tamara Giorgetti, la 28enne maceratese stroncata da un'overdose nel luglio 2018

MACERATA – Tre arresti per traffico di droga, sequestrati oltre 700 grammi di cocaina e quasi 10mila euro in contanti.
È questo il bilancio di una operazione condotta dalla Questura di Macerata che è riuscita a sgominare una banda criminale, accusata di spacciare cocaina ed eroina.
Le indagini erano partite in seguito alla morte di Tamara Giorgetti, la 28enne di Macerata stroncata da un’overdose nel luglio 2018.

Gli uomini della Squadra Mobile di Macerata, guidati da Maria Raffaella Abbate, avevano individuato gli spacciatori che avevano ceduto la droga alla povera ragazza. L’indagine era stata però estesa anche ad altri acquirenti riuscendo in questo modo ad individuare anche altri spacciatori. A coordinare le indagini il Procuratore Capo della Repubblica Giovanni Giorgio. Cinque le misure cautelari emesse dal Gip Domenico Potetti a carico di nigeriani e marocchini.

Tre gli arresti messi a segno mercoledì 3 aprile dagli agenti della Squadra Mobile per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti continuata nel tempo: due nigeriani e un marocchino.

La Polizia ha prelevato Safhi Abdel Monumain, 47nne di origine marocchina, nella sua abitazione al River Village di Porto Recanati. Il marocchino ha tentato di impedire agli agenti di entrare in casa, ma senza successo. I poliziotti sono riusciti infatti a introdursi nell’abitazione dove hanno rinvenuto 8 dosi di cocaina e un bilancino di precisione, che l’uomo aveva gettato nel water nel tentativo di liberarsene. La polizia ha sequestrato anche 9.750 euro in contante, in tagli da 50 e 20 euro, sicuro provento dell’attività di spaccio.

A finire in manette anche due nigeriani: Ehiedu Cosmas, 21enne fermato in Germania in seguito al mandato di arresto europeo e rinchiuso nel carcere di Rebibbia a Roma, e Eremeuno Aaron, il 24enne che ha venduto la droga a Tamara Giorgetti.

La polizia sta dando la caccia anche ad altri due spacciatori coinvolti nella vicenda. Intanto ha rinvenuto oltre 700 grammi di cocaina nei pressi di un casolare abbandonato.