Gli rubano la bici elettrica, nei guai due fratelli maceratesi

A denunciare i furto un 41enne pakistano che aveva accompagnato la moglie ad una visita medica. RIntracciati grazie alle telecamere di sicurezza due giovani di Macerata, già noti alle forze dell'ordine

Controlli Polizia Macerata
Controlli Polizia a Macerata

MACERATA- Accompagna la moglie ad una visita e gli rubano la bici elettrica. È successo venerdì, 9 agosto, in via Roma a Macerata. G.M., 41enne pakistano, ha denunciato il fatto alla polizia.

Aveva lasciato la bicicletta non legata, portando con sè le chiavi del motorino di accensione. Uscito dallo studio medico, non ha più trovato la bicicletta. Sarebbe stato C.D., 27enne maceratese, che vedendo la scena ha rubato il mezzo, in collaborazione con suo fratello, C.M., di 25 anni.

La polizia, già sul territorio nell’ambito dei controlli disposti dal questore Antonio Pignataro, ha notato alcune telecamere di un negozio vicino al luogo del furto. L’uomo immortalato dal sistema di sorveglianza è un 27enne maceratese già noto alle forze dell’ordine.

Una volta rintracciato è stato trovato senza bicicletta, ed ha incolpato il fratello di 25 anni. Anche il giovane si è presentato alla polizia senza refurtiva ma ha subito svuotato il sacco. La bicicletta era nascosta dietro la cabina di un benzinaio della zona. I due fratelli, con precedenti per danneggiamento, furto di auto e guida senza patente, sono stati denunciati.