Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Macerata, Confindustria sviluppa nuovi tecnici per le costruzioni

C'è tempo fino all'11 marzo per compilare la domanda e accedere al corso di specializzazione per "Tecnico superiore per la progettazione 3D esperto di metodologia Bim"

MACERATA – Una figura altamente specializzata e deputata all’ottimizzazione di tutte le fasi che riguardano la progettazione, l’edificazione e la gestione della costruzione di edifici per mezzo di software. Questa la nuova figura professionale che si cercherà di sviluppare con il corso di specializzazione per “Tecnico superiore per la progettazione 3D esperto di metodologia Bim (Building information modelling), edificazione e gestione delle costruzioni per mezzo di software”, promosso da Confindustria Macerata, con il dipartimento di architettura dell’Università di Camerino,  Assindustria Servizi srl e Ipsia “Corridoni”, con il finanziamento P.O.R. Marche – FSE 2014-2020.

 «Confindustria, mossa dalla richiesta dei territori e di soggetti imprenditoriali – ha spiegato Carlo Resparambia, vicepresidente Confindustria Macerata e presidente della sezione Costruttori edili – ha sentito l’esigenza di finalizzare questo corso volto a individuare delle nuove figure professionali che abbiano come obiettivo fondamentale la qualità del processo e del progetto».

Il corso di 800 ore, di cui 320 di stage in azienda, prevede un massimo di 25 partecipanti e le domande vanno presentate entro l’11 marzo. La modulistica è disponibile sul sito www.confindustriamacerata.it. «Si tratta di un corso che può tirare fuori una figura estremamente interessante per tutto quello che è avvenuto nel nostro territorio con il terremoto e guardando alla ricostruzione – ha aggiunto Rossano Schiavone, titolare della “4D Engineering di Civitanova, una delle aziende partner del progetto che ospiterà parte del corso -, ma anche propedeutico per sviluppare tutta una parte relativa alla meccanica. Le figure che ne usciranno, quindi, saranno una sorta di ibrido tra edilizia e meccanica». I nuovi tecnici collaboreranno in team multidisciplinari all’ideazione e allo sviluppo di progetti di opere edili complesse, potendosi inserire sin da subito in aziende che intervengono direttamente nella realizzazione e gestione di cantieri per la costruzione, la ristrutturazione e la riqualificazione del patrimonio edilizio privato e pubblico.