Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Loreto: quell’antenna non s’ha da fare

Dopo la protesta dei residenti, si muove anche la Regione: l'ipotesi dell'istallazione dell'antenna per conto di una nota compagnia telefonica viene bocciata

LORETO – Una stazione radio base nel centro di Loreto, a due passi dalla basilica della Santa Casa, sul tetto di un hotel. L’ipotesi dell’istallazione del dispositivo per conto di una nota compagnia telefonica non poteva che far tremare di rabbia i residenti e non solo. Adesso scende in campo anche la Regione.

Moreno Pieroni, Consigliere Regionale Uniti per le Marche (fonte Consiglio Marche)

«L’interrogazione appena presentata dal capogruppo di “Uniti per le Marche” Boris Rapa serve a chiarire la posizione di Soprintendenza e Arpam e a tutelare la salute dei cittadini. Ormai queste multinazionali devono capire che gli interessi economici non possono andare contro la salute pubblica», commenta il consigliere regionale Moreno Pieroni. L’interrogazione è stata redatta per chiedere alla giunta di verificare le autorizzazioni rilasciate dagli enti sovracomunali e se in base al regolamento comunale può essere istallata un’antenna in pieno centro storico, tra l’altro a due passi dal fulcro del culto mariano.

Il sindaco Paolo Niccoletti nel frattempo prende tempo e informa i cittadini con una lettera: «Dopo l’incontro con personale specializzato in materia, i docenti dell’Università politecnica delle Marche, ho rilevato possibili profili problematici nel procedimento seguito dagli uffici comunali competenti. Segnalo quindi la necessità di un ulteriore approfondimento istruttorio con eventuale riesame del procedimento, alla luce delle vigenti disposizioni del regolamento comunale per il controllo dei campi elettromagnetici e delle norme urbanistico-edilizie del nostro Comune».