Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Lega Pesaro: «Riqualificare piazza Redi per fermare i teppisti e rilanciare il commercio»

Il gruppo consiliare interviene dopo gli atti di bullismo e le denunce: «Troppa incuria, interventi per fermare il degrado»

Piazza Redi a Pesaro

PESARO – Episodi di vandalismo e bullismo a Pesaro, denunce e negozi sfitti. Il gruppo consigliare della Lega formato dai consiglieri Giovanni Dallasta, Andrea Marchionni, Francesco Totaro, Roberto Biagiotti e Dario Andreolli lancia una proposta per dare risposte concrete a seguito degli ultimi episodi di cronaca che hanno coinvolto piazza Redi.

«La riqualificazione di piazza Redi è prioritaria. Occorre intervenire subito e non limitarci ad assistere ad una escaltion di episodi di cronaca. Pronta una mozione per il consiglio comunale con un duplice obiettivo: la riqualificazione urbanistica e l’incremento di controlli per mettere fine agli episodi di microcriminalità che si stanno moltiplicando». 

Sono giorni molto caldi. Lunedì, 19 aprile, due ragazzini di 16/17 anni hanno dato un pugno in faccia a un residente. Gli avevano chiesto una sigaretta, lui aveva preteso un po’ di educazione, ma loro lo hanno colpito. Finito in ospedale ha avuto 7 giorni di prognosi. Altro episodio mercoledì sera, 21 aprile. I ragazzini hanno gettato a terra una bicicletta e spinto un commerciante. I residenti e i commercianti avevano anche avviato una raccolta firme. Poi si è arrivati alle denunce dei ragazzini. Gruppo attivo anche in altre zone della città, con altri atti di vandalismo e denunce.

«Intervenire su piazza Redi è diventato una priorità non più rimandabile – spiegano i consiglieri leghisti -. I continui episodi di microcriminalità che stanno generando preoccupazione per residenti e commercianti insistono su una zona che da tempo vive una situazione di crescenti problematiche. Occorrono maggiori controlli da parte delle forze dell’ordine e una incisiva azione di monitoraggio della microcriminalità che sta generando un clima di preoccupazione nel quartiere.  Ma questo non basta. È necessario – rilanciano i consiglieri della Lega Pesaro – mettere in atto un’azione di profonda riqualificazione di tutta la zona che abbia l’obiettivo di rilanciare la vitalità, la fruibilità e la nascita di nuove attività commerciali che stanno costantemente diminuendo. Attualmente l’intero porticato e la piazza centrale presentano diverse criticità dovute alla scarsa manutenzione e all’incuria, tra i quali: piastrelle rotte, pavimentazione rovinata, oltre ad una scarsa illuminazione dovuta a impianti di illuminazione obsoleti. Dopo 20 anni dall’ultima riqualificazione avvenuta nel 2002-2003, occorre inserire, senza più indugi, la riqualificazione della zona di piazza Redi fra gli interventi da realizzare nel prossimo triennio e dare mandato ai tecnici di predisporre un progetto di rigenerazione da inserire prioritariamente nel piano delle Opere Pubbliche».

I componenti della Lega Pesaro

«Servono le risorse – continuano i consiglieri leghisti – per studiare una soluzione in grado di poter avviare un’opera di recupero/manutenzione/sostituzione della pavimentazione posta sotto il colonnato, in accordo con i residenti e iniziare gradualmente a predisporre i seguenti interventi: migliorare l’illuminazione attualmente presente, la manutenzione della pavimentazione della piazza e di tutti gli elementi di arredo urbano presenti, studiare miglioramenti nell’arredo urbano al fine di incrementare la fruibilità della piazza e rilanciare l’attrattività delle attività commerciali presenti. Presenteremo una mozione per il consiglio comunale a cui seguiranno nei prossimi mesi costanti emendamenti per il piano delle Opere. Riteniamo questo progetto prioritario e per questo occorre predisporre un progetto che rigeneri un quartiere e che restituisca quella sicurezza che residenti e commercianti stanno chiedendo».