Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

La Cattedrale resta chiusa

Terminata l'indagine tecnica, i danni superano i 500 mila euro. A giorni la documentazione sarà inviata alla Soprintendenza ed al Comune di Senigallia. Dopo l'estate le funzioni si svolgeranno alla Chiesa dei Cancelli

L'altare centrale della Cattedrale

SENIGALLIA – La Chiesa del Duomo resterà chiusa fino a data da destinarsi. Ad un mese dalla decisione di chiudere la Cattedrale per effettuare un sopralluogo tecnico, dopo il sisma dello scorso 18 gennaio, il responso non è rassicurante: i danni ammonterebbero a quasi 700 mila euro. Lo scorso 30 ottobre, la messa del mattino era stata interrotta dalla scossa ed i fedeli, erano stati fatti uscire precauzionalmente. A terra, erano stati trovati alcuni pezzi d’intonaco, ma la chiesa era stata riaperta poche ore dopo. Dopo le altre scosse, lo scorso 20 gennaio era arrivata la comunicazione della chiusura per permettere lo svolgimento di alcune verifiche da parte dei tecnici che hanno riscontrato seri danni alla navata sinistra ed alla cupola.

Le funzioni

In vista della Pasqua le funzioni si svolgeranno alla Chiesa della Maddalena, resta solo da decidere per il giovedì santo. Dopo l’estate tutte le funzioni verranno effettuate nella Chiesa dei Cancelli. Intanto la curia si pensando di organizzare in Piazza Garibaldi gli ordinamenti sacerdotali. Una grossa perdita per la comunità che resta in attesa di sapere la data d’inizio dei lavori.