Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Jesi ripercorre vita e opere di Cassio Morosetti, «dal vignettista al benefattore»

Al via la campagna di informazione per far conoscere il celebre concittadino che ha donato 800mila euro per il centro Alzheimer e 2 milioni per lo spostamento della fontana dei Leoni

Cassio Morosetti

JESI – Prima la campagna di informazione, poi eventualmente lo spostamento della fontana dei Leoni. Così si muoverà il Comune in merito al lascito di Cassio Morosetti, il compianto vignettista che ha donato 800mila euro per la realizzazione del centro Alzheimer e ben 2 milioni di euro per trasferire il monumento di piazza Federico II davanti al teatro Pergolesi. Un anno di tempo per effettuare il trasloco, altrimenti i soldi andranno in beneficenza.

«Mentre procedono gli approfondimenti tecnici in ordine al lascito testamentario di Cassio Morosetti per poter valutare se accettare o meno i due milioni di euro vincolati al ritorno della fontana dei leoni e dell’obelisco in piazza della Repubblica – spiega l’amministrazione Bacci -, è stata attivata la campagna d’informazione voluta dalla Giunta per permettere ai cittadini di meglio conoscere la figura e l’opera del celebre umorista e vignettista, nonché la storia del monumento».

Primo appuntamento, in ordine di tempo, è l’incontro pubblico “Cassio e la Città” in programma venerdì prossimo (9 ottobre), con inizio alle ore 18.30, a Palazzo dei Convegni. Con il supporto della testata Jesi e la sua Valle verrà rivisitata la biografia di Morosetti, i suoi lavori, i suoi successi, ma anche il legame con la città d’origine che aveva lasciato giovanissimo per intraprendere la brillante carriera ed il cui Consiglio comunale gli ha conferito, nel 2019, la cittadinanza benemerita».

L’incontro, che avverrà nel rispetto delle normative covid e dunque con accesso contingentato e numero di posti a sedere limitato per mantenere il giusto distanziamento tra i presenti, vedrà gli interventi del direttore di Jesi e la sua Valle, Dino Mogianesi. di Dante Ricci su testi autobiografici e lettere scritte da Cassio Morosetti e la proiezione video di alcune delle più celebri pubblicazioni dell’umorista e vignettista. «Sarà ovviamente ricordato, oltre al lascito testamentario, anche l’importante donazione compiuta in vita da Morosetti: ben 800mila euro girati al Comune di Jesi per finanziare la realizzazione di un centro per l’Alzheimer i cui lavori sono partiti proprio in questi giorni in via Finlandia».