Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Jesi, lavori alla scuola Martiri della Libertà. La questione torna in consiglio

Agnese Santarelli chiede se verranno rispettati i tempi di ristrutturazione del plesso scolastico di via Asiago. «I genitori degli alunni sono preoccupati»

La situazione del cantiere della scuola Martiri della Libertà lo scorso gennaio

JESI – Lavori ripresi alla scuola Martiri della Libertà. Dopo varie vicissitudini legali, l’amministrazione è tornata in possesso del cantiere, riaffidandolo a un’altra ditta. Obiettivo: chiudere l’intervento in autunno. Queste le nuove tempistiche indicate. «Saranno rispettate?». A chiederlo, mediante interrogazione, è Agnese Santarelli di Jesi in Comune.

«L’edificio scolastico di via Asiago – ricorda la consigliera di opposizione – è oggetto da anni di lavori di ristrutturazione, che sarebbero dovuti terminare nel 2018. Alunni e insegnanti sono attualmente ospitati alla scuola Mestica ed al Palazzo Carotti. L’assessore ai Lavori Pubblici ha dichiarato, nella seduta del consiglio comunale del 25 febbraio scorso, che “solo di recente siamo riusciti a chiudere un contenzioso apertosi con la ditta esecutrice e siamo riusciti a riprendere possesso del cantiere. Abbiamo detto più volte che avremmo riaffidato i lavori di completamento a brevissimo termine quindi stiamo proprio con gli uffici organizzando la riapertura del cantiere nei prossimi giorni. Quindi fine febbraio, i primissimi giorni di marzo riaprirà in maniera definitiva il cantiere […] in maniera tale che entro l’autunno di quest’anno si possa arrivare alla apertura definitiva dell’attività didattica”. Ad oggi, sul cantiere è presente la sola ditta Foredil Costruzioni che dovrebbe occuparsi, come da determina n. 371 del 18/03/2021, dell’adeguamento sismico e dell’antincendio. Solo lo scorso 11 maggio è stato conferito l’incarico, con determina n. 627, per la progettazione definitiva del completamento e della riqualificazione della scuola con efficientamento energetico, manutenzione straordinaria impianti ed adeguamento antincendio, probabilmente suppletivo rispetto all’antincendio già appaltato alla Foredil Costruzioni».

Agnese Santarelli di Jesi in Comune

Agnese Santarelli evidenzia pertanto che «i genitori degli alunni presenti e futuri della scuola Martiri sono comprensibilmente preoccupati per il prossimo anno scolastico e vorrebbero sapere con precisione come potersi organizzare al riguardo». Chiederà quindi, in occasione del consiglio comunale del 27 maggio, se l’edificio sarà pronto per il prossimo autunno, per la ripresa dell’attività didattica.

«Relativamente alla Martiri della Libertà – ha puntualizzato di recente il sindaco Massimo Bacci -, abbiamo incontrato difficoltà esclusivamente per l’inadempienza della ditta che pure aveva tutti i requisiti di legge per ottenere quell’appalto. Ci siamo fatti carico, a suon di carte bollate e vie giudiziarie, di riprendere pieno possesso della struttura, di riaffidare i lavori e ora stiamo bruciando le tappe per rispettare i nuovi termini della consegna della scuola ad alunni ed insegnanti».