Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Giornata del contemporaneo, ecco gli eventi in città

La mostra delle opere di Marta Mancini, la proiezione del documentario di Alessandro Tesei e le attività artistiche ai musei civici e a Palazzo Bisaccioni: la città accoglie l'invito di Amaci (Associazione Musei d'Arte Contemporanea Italiani)

The zone il set cisterna romana jesi

JESI – È oggi la quattordicesima edizione della Giornata del Contemporaneo il grande evento che, dal 2005, Amaci dedica all’arte contemporanea e al suo pubblico.

marta mancini
Marta Mancini

A Jesi sarà aperto al pubblico lo spazio espositivo di Piazza Ghislieri 3 che ospiterà le opere di Marta Mancini (leggi l’articolo): «L’arte guarda lontano, è la distanza che la rende necessaria e vera, capace di restituire la profondità della leggerezza – scrive Martina Majolatesi – Marta Mancini scende in apnea al fondo del proprio sentire per risalire sulla soglia della tela con colori brumosi, lattescenti, esuli e taciturni che ci trascinano in latitudini silenziose dove coltri spesse si alternano a campiture rarefatte e evanescenti, sino a percepire il respiro della luce». L’esposizione sarà visitabile dal martedì al sabato dalle 16 alle 19.30 fino al prossimo 27 ottobre.

The zone il set cisterna romana jesi
Le riprese del documentario sul set

In occasione della quattordicesima Giornata del Contemporaneo all’Hemingway Cafè di Piazza delle Monnighette sarà proiettato l’ultimo lavoro dello jesino Alessandro Tesei: “The Zone” è il documentario, con la regia di Tesei e Pierpaolo Mittica, prodotto da Subwaylab, con la partnership di Mondo in Cammino (leggi l’intervista). Musiche originali del maestro Luca Lampis, con la partecipazione speciale di Vanina Marini. Il documentario è girato all’interno della zona di esclusione di Chernobyl, e racconta il viaggio di 50 chilometri tra boschi e villaggi abbandonati dei due registi assieme agli stalker, giovani ragazzi ucraini che hanno eletto la Zona a loro luogo dell’anima. alcune scene sono state realizzate all’interno della cisterna romana di Jesi. L’appuntamento è sabato sera a partire dalle 21.

Ka jesi
A Piazzale San Savino il manifesto “Orto cittadino” del collettivo artistico Guerrilla Spam

Amaci sostiene anche Cromaesis Museum che celebra la giornata con diversi appuntamenti. I musei civici di Palazzo Pianetti ospitano oggi (13 ottobre), dalle 17.30 ingresso libero, Lucia Palozzi e Sabrina Maggiori nell’ambito del percorso laboratoriale svolto con i ragazzi della Scuola Media Federico II e del Liceo Artistico Edgardo Mannucci di Jesi sulle opere di Lorenzo Lotto. Rientra nell’iniziativa anche l’appuntamento di domenica 4 ottobre, alle 16 al Bar Gentile del quartiere San Giuseppe per “Lotto+Lotto” una passeggiata lungo la città che arriva fino ai musei civici, alla scoperta delle opere del pittore. Giovedì 18 ottobre, sempre da Palazzo Pianetti ore 17.30, sarà presente l’artista Guerrilla SPAM, Andrè Guerrilla, che rivelerà la sua pratica artistica in occasione della mostra “Il granaio del cielo non può mai essere pieno” sul tema della cultura africana a cura di Usb Gallery.

mostra arte povera Palazzo Bisaccioni
La mostra “Dentro un cielo compare un’isola” sarà esposta fino al 4 novembre a Palazzo Bisaccioni

Questa sera, ore 17, anche a Palazzo Bisaccioni viene celebrata la ricorrenza con la visita alla mostra “Dentro un cielo compare un’isola. Le arti povere in Italia fra disegno e fotografia (1963-1980)” (leggi l’articolo) con un particolare approfondimento sulla figura di Gino De Dominicis, di cui il 29 novembre ricorrerà il ventennale dalla morte. Le opere saranno esposta fino al 4 novembre a Palazzo Bisaccioni in Piazza Colocci.
Fino a domenica 21 ottobre, inoltre, su corso Matteotti, al civico 48, sarà ospitata la collettiva “Giornata del Contemporaneo” a cura di Guglielmo Girolimini.