Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Jesi, 60 mila euro per progettare lo spostamento della fontana dei leoni

Incarico affidato allo studio anconetano Acale, che ha lavorato fra gli altri a un lotto dell'Interporto e alla nuova sede Caritas di viale Papa Giovanni XXIII. A una società di Nola la progettazione del restauro

Le immagini d'epoca di Piazza della Repubblica con la fontana dei leoni e di Piazza Federico II senza l'opera

JESI – Affidato dal Comune l’incarico di progettare lo spostamento della fontana dei leoni da Piazza Federico II a Piazza della Repubblica. Della progettazione definitiva ed esecutiva dell’operazione si occuperà, per poco meno di 60 mila euro, lo studio anconetano Acale srl. La Alfart s.a.s di Foglia Maria con sede a Nola (Napoli) è stata invece incaricata, per 12 mila euro, di progettare il restauro del monumento. L’impegno di spesa complessivo, con Iva e oneri previdenziali, assomma a poco più di 91 mila euro.

Piazza Federico II e la fontana dei Leoni

Gli incarichi riguardano in entrambi i casi anche la direzione lavori ma si specifica che l’avvio di tali servizi «avverrà soltanto a condizione che si proceda alla consegna dei lavori. Qualora tali componenti non fossero avviate sarà corrisposto esclusivamente il corrispettivo per le prestazioni svolte senza oneri aggiuntivi per l’Ente». In sospeso c’è infatti la pronuncia del Comitato dei garanti sulla richiesta di referendum per fermare lo spostamento. L’importo stimato per i lavori è di 450 mila euro.

La Caritas jesina nella nuova sede
La Caritas jesina nella nuova sede

Lo studio Acale sta lavorando, fra gli altri, al progetto del nuovo mercato ittico di Ancona. Nella città dorica ha lavorato alla torre dell’ascensore del Passetto, a Senigallia sul Foro annonario. Ha inoltre lavorato sui luoghi dei terremoti di Abruzzo e Emilia ma pure in città: su un lotto dell’Interporto e anche alla nuova sede della Caritas di viale Papa Giovanni XXIII.