Jamboree, Gene Summer fa sold out

Le danze si sono aperte ieri, ma la festa continua. Questa sera sul palco del Foro Annonario salirà Chris Montez. Fino alle 18 il festival torna al Mascalzone e dalle 17 sarà aperto il Rockin Village e la mostra "Elvis Presley Museum"

Summer Jamboree

SENIGALLIA- È partita ufficialmente ieri sera la XVIII edizione del Festival Internazionale di musica e cultura anni ’40/’50. Fuori magliette a righe, gonne a ruota, ma anche scarpe bicolore e brillantina per immergersi a pieno nell’atmosfera che regala il Summer Jamboree. La città ha fatto un tuffo nel passato tra abiti colorati, musica anni ’50, ma anche tante auto d’epoca. In fila per farsi un’acconciatura o per regalarsi il mito, la mostra “Elvis Presely Museum” allestita nelle sale del Palazzetto Baviera e aperte tutti i giorni dalle 17 alle 23. Ieri, Gene Summer è stata la star del palco allestito al Foro Annonario dove la folla è confluita per assistere al concerto gratuito. Questa sera, sullo stesso palco salirà un altro mito: Chris Montez, che in molti ricordano per “Let’s Dance“. Ma il popolo del Jamboree da oggi potrà scendere in pista già alle 12 perchè al “Mascalzone” si balla fino alle 18. Come ogni giorno alle 17 al via l’apertura del Rockin Village alle 17, mentre in piazza Garibaldi sarà possibile ammirare le auto d’epoca tra cui l’ultima Cadillac appartenuta ad Elvis Presely. Si balla dalle 18 anche alla Rocca Roveresca ed in piazza Del Duca. E domani sarà un’altra giornata di tutto esaurito. Ma l’attesa è tutta per mercoledì il giorno del Big Hawaiian Party, la festa dal tramonto all’alba nel tratto di spiaggia libera antistante il Lido Acquapazza.

La sicurezza

Dalle 16 alle 1,30 sarà chiusa al traffico veicolare via Portici Ercolani. Chiuso l’accesso alle auto con blocchi antiterrorismo anche da Piazza Saffi. Sei i varchi di accesso al centro storico controllati da security e forze dell’ordine.

Gli Hotel

Si va verso il sold out: «Siamo in linea con l’anno scorso – spiga Marco Manfredi, presidente di Federalberghi – Ci sono ancora alcune camere libere, ma si va verso il sold out. Il Summer si riconferma un appuntamento molto importante dal punto di vista turistico. L’obiettivo di quest’anno era quello di salvare la stagione minacciata dalla paura del terremoto e dagli spiaggiamenti. Ci siamo riusciti, anche grazie agli eventi organizzati dall’amministrazione comunale».