Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Incassi di multe e parcheggi a pagamento, le decisioni del Comune

Secondo la Giunta fabrianese a fronte di potenziali introiti pari a 250mila euro per violazioni al codice della strada, se ne incasserebbero solo la metà. In crescita, invece, i proventi per i parcheggi a pagamento: 220mila euro

Contestazioni al codice della strada

FABRIANO – Sono 250mila euro i provenienti dalle violazioni al codice della strada che si stima di incassare per ciascun anno nel triennio 2017-2019. Mentre ammontano a 220mila euro, nel medesimo arco temporale, i proventi che si stima di incassare dai parcheggi a pagamento.

È quando prevede la Giunta comunale nella delibera apposita, in vista della presentazione del bilancio di previsione 2017 che approderà in aula a marzo per la relativa approvazione, nella quale si dispongono anche i relativi utilizzi. Si tratterà, salvo sorprese, dell’ultimo atto importante dell’uscente Amministrazione comunale prima del suo rinnovo che avverrà nella prossima primavera con le relative elezioni.

Per quel che riguarda i proventi derivanti dalle violazioni al codice della strada, nella delibera si legge che si stima di incassare 250mila euro. Ma «i crediti di dubbia esigibilità inerenti alle sanzioni» stimati per il 2017 «ammontano complessivamente a 125mila euro». Dunque, il 50 per cento. E questo, secondo le previsioni, potrebbe avvenire anche nel 2018 e 2019. Certo, poi, con l’assestamento di bilancio, si rivedrà sicuramente questa previsione. Comunque sia, come prevede la normativa vigente, il 50 per cento dei proventi incassati da multe e contravvenzioni, quindi 62.500 euro, deve essere destinato a particolari capitoli di spesa.

L’Esecutivo fabrianese ha deciso, nell’arco del triennio 2017-2019, di destinare 15.625 euro per Interventi di sostituzione, di ammodernamento, di potenziamento, di messa a norma e di manutenzione, sulle strade di proprietà dell’Ente, della segnaletica orizzontale e verticale, degli impianti semaforici e dei passaggi pedonali rialzati; 15.625 euro per Potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale attraverso l’acquisto di nuovi automezzi e attrezzature per i servizi di polizia municipale; 26.400 euro per assistenza e previdenza per il personale di Polizia municipale; 4.850 euro per assunzioni stagionali a progetto di personale della Polizia municipale, nelle forme di contratti a tempo determinato e a forme flessibili di lavoro, alias ausiliari del traffico.
Per quel che riguarda, invece, i proventi derivanti dalla gestione delle aree di sosta a pagamento cittadine, previsioni 2017-2019, sono stimati – in aumento rispetto agli scorsi anni – a 220mila euro.

Nel 2017, questi fondi saranno impiegati: 118mila euro per lavori di costruzione parcheggi in superficie, sopraelevati o sotterranei e loro miglioramento; 17mila euro interventi per migliorare la mobilità urbana attraverso la scrittura del Piano urbano del traffico; 73mila euro per interventi tesi a migliorare la mobilità urbana come il trasporto pubblico a carico del Comune; 6mila euro per l’acquisto di parchimetri e 6mila euro per l’acquisto beni per manutenzione parchimetri.

Parchimetro a Fabriano

Nel 2018: 106mila euro per lavori di costruzione parcheggi in superficie, sopraelevati o sotterranei e loro miglioramento; 102mila euro per migliorare la mobilità urbana del trasporto pubblico a carico del Comune; 12mila euro, equamente divisi, per l’acquisto di nuovi parchimetri e per la manutenzione degli stessi.
Infine, per il 2019: 84mila euro per lavori di costruzione parcheggi in superficie, sopraelevati o sotterranei e loro miglioramento; 124mila euro per migliorare la mobilità urbana del trasporto pubblico a carico del Comune; 12mila euro, equamente divisi, per l’acquisto di nuovi parchimetri e per la manutenzione degli stessi.