Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Il brand turistico di Fano volge lo sguardo al mercato internazionale: il bilancio del viaggio in Spagna

L’assessore al turismo Etienn Lucarelli ha incontrato la stampa spagnola e importanti tour operator per continuare il proficuo rapporto di scambio turistico con le città gemellate

Il brand turistico di Fano volge lo sguardo al mercato internazionale
Il brand turistico di Fano volge lo sguardo al mercato internazionale

FANO – Il brand turistico di Fano volge lo sguardo al mercato internazionale. Era questo l’obiettivo, peraltro centrato, della delegazione fanese guidata dall’assessore al Turismo Etienn Lucarelli in visita a Gandia, comune spagnolo situato nella comunità autonoma Valenzana, in provincia di Valencia.

Insieme a Massimiliano Barbadoro, presidente di Amici Senza Frontiere Fano, Pier Stefano Fiorelli Presidente Confersercenti Pesaro, Adolfo Ciuccoli presidente Confesercenti Fano e gli chef fanesi Antonio Bedini e Stefano Mirisola, l’assessore in questi giorni ha incontrato la stampa spagnola e importanti tour operator per continuare il proficuo rapporto di scambio turistico con le città gemellate.

A conclusione di questo viaggio la partecipazione dei due chef fanesi alla 46esima edizione del Concorso Internazionale di Fideuà Di Gandia, un concorso per decretare la miglior rappresentazione del miglior piatto di Fideuà. Fideuà che ha molte cose in comune con il nostro brodetto e non è un caso se gli chef fanesi hanno ben figurato tra i 40 partecipanti provenienti da tutto il mondo.

«E’ stata una spedizione che ci ha molto soddisfatto – commenta Lucarelli – perché ha aperto ad un nuovo progetto che guarda alla promozione turistica internazionale, con il contatto con alcuni tour operator che presto verranno nella città di Fano. In più c’è stata la collaborazione tra il nostro Festival del Brodetto e il concorso di Fideuà, grazie anche all’impegno di Confesercenti che si è spesa per rendere produttiva questa spedizione».

Gli stessi Piertefano Fiorelli ed Adolfo Ciuccoli si sono espressi con soddisfazione nel corso degli incontri, in quanto oltre al rapporto tra manifestazioni si è parlato di lavoro con i diretti interessati aprendo ottime prospettive per il futuro tra i due territori.