Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Gioca Gioca: quando il centro storico diventa un parco giochi

Poggio San Marcello si appresta a vivere la prima festa, dedicata ai più piccoli. L'ideatore, Stefano Sbaffi: «Questo è un paese dove ci sono tanti bambini»

POGGIO SAN MARCELLO – Stefano Sbaffi, 35 anni, e la consorte Erica, 37, l’hanno pensata bene: «Perché non dedicare una giornata ai bambini, alla fine dell’anno scolastico, giornata nella quale possano divertirsi e festeggiare l’inizio delle vacanze estive?».

Così nasce la Prima festa dei bambiniGioca Gioca“, in programma domani, 17 giugno, nel centro storico del borgo più piccolo della nostra provincia, per imparare divertendosi con laboratori, spettacoli, musica e balli.

Stefano è prorietario dell’unica pizzeria-trattoria del paese, “Da Stefàno” a conduzione familare, assieme alla moglie e alla sorella. Accanto c’è il Circolo Fenalc “Colle Blu” gestito sempre da lui, Circolo che si è assunto l’onere dell’evento per i più piccoli con il patrocinio del Comune.

«Io ho tre figli – spiega Stefano – di 6 anni e mezzo, 2 e mezzo e uno e mezzo. Poggio San Marcello con i suoi 750 abitanti è comunque un paese dove ci sono tanti bambini. Perché non pensare anche a loro? Questa è la prima edizione della festa, speriamo vada bene e, se così sarà, metteremo in cantiere anche la seconda per l’anno prossimo».

Ricco, dunque, il programma, che inizia sabato alle ore 15.30 con l’apertura dei mercatini mentre alle ore 16.00 si terrà il laboratorio manuale creativo “I colori naturali delle piante” in cui i bambini potranno creare le loro tinte utilizzando piante e fiori plasmandoli poi con i dipinti più creativi.

Nel pomeriggio sarà disponibile il Truccabimbi, andranno in scena i “Palloncini itineranti” e lungo le vie del centro storico si alterneranno spettacoli di giocoleria e artisti di strada. Gli stand gastronomici provvederanno alla cena con panini, hamburger, hot dog, mix di fritto con la novità del pesce al cartoccio.

Alle ore 21.00 andrà in scena lo spettacolo di fuoco “Aspectus” a cura di “Circoplà” mentre dalle ore 22.30 la notte prosegue con dj, musica e balli.