Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Gestire lo stress da covid, ad Ascoli due progetti per giovani e docenti delle scuole

I due programmi sono stati promossi dal Servizio di prevenzione alla salute dell'Area Vasta 5. Dodici laboratori per aiutare a gestire le difficoltà legate al covid

Foto di Marco Traini

ASCOLI – L’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del Covid-19 ha modificato le abitudini e i comportamenti di tutti i cittadini, limitando i loro legami sociali. Questo aspetto ha toccato in particolar modo il mondo giovanile e il mondo della scuola che si trovano in questi mesi a fronteggiare non solo una crisi sanitaria, ma anche una crisi di riferimenti valoriali ed educativi.

Da una parte, il disorientamento generalizzato dei ragazzi rischia di aumentare proprio nel periodo in cui sono chiamati a rispondere alle trasformazioni che riguardano il corpo, l’inserimento nel gruppo dei pari, il rapporto con la famiglia, il confronto con il mondo degli adulti.

 Dall’altra, l’utilizzo della Didattica A Distanza ha sopperito soltanto in parte alle difficoltà incontrate dai docenti nell’esercizio della loro funzione educativa, nella gestione della classe e nel dialogo con i loro studenti e le loro famiglie in un’epoca complessa come la nostra.

Questa emergenza nell’emergenza rischia di non permettere agli studenti di acquisire risorse psicologiche, informazioni e competenze per effettuare scelte consapevoli in materia di salute e ai docenti di svolgere con serenità il proprio ruolo.

Alla luce di questo quadro, con la finalità di promuovere la salute tra gli studenti e i docenti il Servizio di Promozione ed Educazione alla Salute dell’Area Vasta 5 di Ascoli ha attivato tra gli Istituti Secondari di I e II grado del territorio  un progetto di Peer Education (educazione fra pari) e tra gli Istituti Scolastici Comprensivi (Infanzia, Primaria e Secondaria) un progetto di Life Skills Education (educazione alle abilità per la vita).

Entrambi i progetti fanno parte del programma ministeriale “Guadagnare Salute”, sono inseriti nel Piano Regionale della Prevenzione e vengono realizzati da alcuni anni in collaborazione con la LILT (Lega per la lotta contro i tumori) di Ascoli Piceno e gli Ambiti Territoriali Sociali della provincia.

La Peer Education viene considerato, secondo l’Area Vasta 5 «un approccio metodologico efficace per la condivisione di corrette informazioni di salute in cui i giovani vengono formati su tematiche di interesse collettivo e aiutati a trasmettere ai loro pari conoscenze per prendere decisioni consapevoli in merito alla prevenzione della diffusione del Covid-19. Ma anche sull’abuso di alcol, l’assunzione di tabacco e dei comportamenti a rischio nel campo dell’affettività».

In questo anno scolastico il progetto vede il coinvolgimento di 13 Istituti Scolastici di I e II grado e la formazione di 370 educatori capaci di influenzare le scelte dei loro coetanei informandoli sui possibili effetti dei comportamenti a rischio , attraverso i social media, lezioni a distanza e, laddove possibile, incontri in presenza.

La Life Skills Education prevede invece la formazione dei docenti su programmi di sviluppo e potenziamento delle competenze emotive, sociali e cognitive dei loro alunni . In questo anno scolastico partecipano al programma 12 Scuole dell’Infanzia, 9 Scuole Primarie e 8 Scuole Secondarie di I grado, per un totale di 179 docenti e 134 classi coinvolti.

Per i docenti delle scuole di ogni ordine e grado il Servizio ha di Prevenzione dell’Area Vasta 5 ha attivato dodici edizioni del  Laboratorio «Gestione dello stress- emergenza COVID-19», inserito nel progetto Covid-Insieme Online  promosso dalla LILT Sez. Prov.le di Ascoli Piceno e dall’Associazione di promozione sociale Altrosociale  (con il contributo della Fondazione CARISAP di Ascoli Piceno). Il Laboratorio è finalizzato a promuovere lo sviluppo di strategie funzionali alla gestione dello stress, a potenziare le competenze emotive, sociali e cognitive e a favorire il benessere psico-fisico dei partecipanti.