Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Frantuma i vetri delle auto, ladro in manette

Il ladro teneva in una mano un lettore portatile DVD imballato, nell’altra brandiva ancora il martello composto da impugnatura in plastica e punta in metallo. Nello zainetto aveva un paio di tronchesine, forbici con lame in metallo e un seghetto

Attrezzi sequestrati (Foto: Polizia di Stato)

ANCONA- Sbircia l’interno delle auto, poi con un martello rompe il finestrino per rubare gli oggetti all’interno, in manette un marocchino di 32 anni. Ieri, arresto lampo delle Volanti della Questura di Ancona. Alle 15.15, al 113 è arrivata la segnalazione di un individuo sospetto che si aggirava in via Einaudi sbirciando dai finestrini l’interno delle autovetture parcheggiate. Immediatamente le pattuglie sono giunte sul posto. Una si è avvicinata alla via mentre due equipaggi hanno cinturato la zona chiudendo ogni via di fuga. I poliziotti hanno notato un uomo che, credendo di non essere visto, ha appoggiato letteralmente il viso al finestrino lato passeggero di una utilitaria e dopo aver osservato bene tutto l’abitacolo, con mossa fulminea ha afferrato un martello e spaccato il vetro.

Poi ha infilato il braccio tra i vetri rotti per aprire la portiera. Entrato nell’abitacolo, accovacciandosi tra i sedili, ha aperto tutti i cassettini, piegato come un contorsionista a ridosso del vano portaoggetti. Il ladro ha preso un pacco ma ha notato l’auto della polizia. Per sfuggire agli agenti, è rotolato fuori dall’auto, strisciando a terra tra le auto parcheggiate guardandosi bene dall’alzarsi in piedi. I poliziotti lo hanno intercettato sotto un Suv. Il marocchino, ormai senza via di scampo, è uscito allo scoperto. In una mano aveva  un lettore portatile DVD ancora imballato, mentre nell’altra brandiva ancora il martello frangi vetri composto da impugnatura in plastica e punta in metallo.

Volanti in via Einaudi

Nello zainetto aveva un paio di tronchesine, un paio di lunghe forbici con lame in metallo e un seghetto: tutti oggetti atti allo scasso che sono stati sequestrati. L’uomo, un cittadino extracomunitario, 32 anni, originario del Marocco, pluripregiudicato con numerosi precedenti per reati in materia di sostanze stupefacenti, senza fissa dimora in Italia, privo del permesso di soggiorno, è stato arrestato per il reato di furto aggravato dalla violenza sulle cose e dal porto abusivo di armi ed oggetti atti ad offendere.