Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Fondazione “Città di Senigallia”, eletto il nuovo cda

Per Unione Civica troppi uomini della maggioranza, Roberto Paradisi non vota. Il presidente Michelangelo Guzzonato potrebbe essere riconfermato nella sua carica durante la prima seduta del consiglio di amministrazione

SENIGALLIA – Durante la seduta del consiglio comunale di ieri è stato eletto il nuovo consiglio di amministrazione della fondazione “Città di Senigallia”. Dopo due ore di riunione, sono usciti otto nomi tra cui i consiglieri hanno scelto i cinque membri del cda. Eletti Alessandro Savini, Andrea Bachiocchi, Daniele Corinaldesi, Francesco Mancini e Michelangelo Guzzonato.

La bagarre

Ad opporsi alle nomine, il consigliere di Unione Civica Roberto Paradisi che ha dichiarato il suo dissenso riguardo alla presenza di troppi candidati di maggioranza. Paradisi ha inoltre acceso i riflettori sul potere del primo cittadino di rimuovere dalla carica, se necessario, i membri del cda. ‹‹Auguro buon lavoro al consiglio di amministrazione – ha spiegato Mangialardi – Ci tengo a sottolineare che il mio non è un potere, ma una garanzia nell’eventualità un consigliere, anche se eletto dalla maggioranza, non svolga il suo ruolo nell’interesse della comunità. Non è questione di appartenenza, ma di buon senso per chi viene chiamato a ricoprire una carica come questa››. Ad astenersi dal voto i consiglieri del Movimento 5 Stelle ed il consigliere Paradisi: ‹‹Non voto per il 4 a 1 e perché non presterò il mio voto ad un agitatore di piazza quale Francesco Mancini ed a chi ha tradito il proprio mandato ed i propri principi etici come Daniele Corinaldesi››.