Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Focolaio all’ospedale di Urbino, Saltamartini: «Chiesto l’invio di medici e anestesisti»

L'assessore regionale alla Sanità: «Stiamo seguendo la situazione, 15 pazienti trasferiti a Galantara e Macerata Feltria»

URBINO – Medici contagiati all’Ospedale di Urbino e reparti temporaneamente chiusi, l’assessore regionale alla Sanità, Filippo Saltamartini, specifica: «Stiamo seguendo con attenzione il focolaio Covid al reparto di Rianimazione e Cardiologia dell’ospedale di Urbino. Il personale è stato posto in quarantena e seguiamo l’evoluzione della situazione. Il Gores ha chiesto alla Protezione Civile nazionale l‘invio di medici cardiologi, anestesisti e internisti per la prosecuzione delle attività cliniche di quello che è l’unico ospedale no-covid della provincia di Pesaro e Urbino.

L'assessore regionale alla sanità Filippo Saltamartini
L’assessore regionale alla sanità Filippo Saltamartini

Stiamo monitorando attentamente la questione. Una parte dei 15 pazienti ordinari di Urbino, risultati positivi al Covid, saranno trasferiti a cura dell’Asur nelle strutture abilitate alla cura del Covid-19 e i restanti verranno trasferiti a Macerata Feltria e alla RSA Galantara di Pesaro. Inoltre, abbiamo chiesto insieme al Gores l’assistenza della sanità militare per le RSA e Case di riposo di Tolentino, Esanatoglia e Recanati. Attendiamo per le prossime ore una risposta da parte della Protezione Civile e dei COI Interforze».