Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Fiastra, nonna Peppina commendatore della Repubblica: simbolo della resilienza dei terremotati

Ad annunciarlo è stata la figlia Gabriella Turchetti. A 98 anni, l'anziana riceverà l'onorificenza dal presidente Sergio Mattarella

Nonna Peppina
Nonna Peppina con la consigliera regionale Elena Leonardi nel giorno del 98° compleanno

FIASTRA – «Ora posso dirlo, è ufficiale: sono la figlia di un commendatore della Repubblica. Evviva nonna Peppina». La gioia incontenibile è quella di Gabriella Turchetti, figlia di Giuseppa Fattori, la 98enne conosciuta da tutti come nonna Peppina, che è stata nominata commendatore della Repubblica dal presidente Sergio Mattarella.

Fiastra, nonna Peppina

Nonna Peppina, simbolo della resilienza dei terremotati del Centro Italia e del loro attaccamento alla terra di origine, infatti, non ha mai voluto abbandonare il suo paesino tanto da andare a vivere in un container a San Martino di Fiastra, a due passi dalla sua abitazione dichiarata inagibile, una volta che la casetta in legno che le figlie avevano fatto costruire per lei fu dichiarata abusiva per mancanza di autorizzazioni paesaggistiche.

La storia di nonna Peppina finì anche in Parlamento e, grazie a un emendamento del 2017, poi ribattezzato “Decreto salva Peppina”, l’anziana è potuta rimanere nella sua casetta provvisoria in legno finché i lavori nella sua abitazione principale non saranno ultimati. Lavori che sono partiti solo quest’anno. E ora c’è un motivo in più per festeggiare la nonnina che potrà ricevere il prestigioso riconoscimento dal presidente Sergio Mattarella.