Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Fano, neanche il Covid ferma la Festa dei Fiori 2020: il Pincio si prepara a fiorire

Da venerdì 25 a domenica 27 settembre l’area del Pincio si tramuta in un grande giardino botanico a cielo aperto. Circa 30 gli stand florovivaisti che arrederanno uno dei luoghi più suggestivi della città

Uno scorcio della Festa dei Fiori 2019 a Fano
Uno scorcio della Festa dei Fiori 2019 a Fano

FANO – Il Pincio si prepara a fiorire… fuori stagione. Nonostante il calendario ci dica che l’estate è oramai in archivio e la stagione fredda inizia lentamente a far sentire i suoi primi effetti, Fano si prepara all’appuntamento più colorato e profumato che, come da tradizione, chiude l’estate fanese. Da venerdì 25 a domenica 27 settembre l’area del Pincio si tramuterà in un grande giardino botanico a cielo aperto.

Festa dei Fiori 2020
Festa dei Fiori 2020

«Una manifestazione che seppur in forma ridotta – ha commentato l’assessore alle Attività Produttive, Etienn Lucarelli – darà la possibilità ai florovivaisti del territorio di esporre le proprie composizioni e i propri prodotti. Nonostante le difficoltà del periodo nell’organizzazione degli eventi, abbiamo comunque deciso di portare avanti Fano Fiorisce proprio per far lavorare una categoria che anche a causa dell’annullamento di decine di matrimoni, ha subito un duro colpo alla propria economia, realizzando il tutto con misure che potessero garantire la sicurezza dell’evento».

Festa dei Fiori 2019
Festa dei Fiori 2019

Sull’altare della sicurezza anti-Covid, in questa edizione 2020, sono stati sacrificati i laboratori e gli eventi collaterali per evitare il più possibile assembramenti. Il tutto, vale la pena ricordarlo, si svolgerà all’insegna della sicurezza e del rispetto delle norme contro la diffusione pandemica: l’obbligo di mascherina, distanziamento di 1 metro, percorsi guidati e controllo della protezione civile e polizia locale.

Nonostante questo, il colpo d’occhio, ne siamo sicuri, sarà un tripudio di colori e profumi grazie anche ai circa 30 gli stand florovivaisti che arrederanno uno dei luoghi più suggestivi della  città.