Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Fano, l’asilo Albero Azzurro è già nel futuro: in arrivo pannelli fotovoltaici e illuminazione a led

Grazie ad un investimento di 170mila euro, la scuola dirà addio al vecchio impianto di riscaldamento che sarà sostituto da un nuovissimo impianto a pompa di calore alimentato con panelli fotovoltaici

Lavori alla scuola dell'infanzia Albero Azzurro
Lavori alla scuola dell'infanzia Albero Azzurro

FANO – La Scuola dell’Infanzia Albero Azzurro di San Lazzaro è già nel futuro: sono in dirittura di arrivo migliorie green declinate nell’ottica dell’ efficientamento energetico. Si tratta di lavori fondamentali anche per sopperire alle gravi lacune presenti nello stabile situato in Via del Lavoro per quello che concerne l’impianto di riscaldamento che ha costretto negli ultimi anni l’amministrazione a costanti lavori di manutenzione.

A partire dall’anno scolastico 2020/21, grazie ad un investimento di 170mila euro, la scuola dirà addio al vecchio impianto che sarà sostituto da un nuovissimo impianto a pompa di calore alimentato con panelli fotovoltaici, con conseguente risparmio in termini di costi e di consumi. In questo modo la scuola passerà da classe energetica F a B con un risparmio stimato di circa 130kw/h

All’asilo Albero Azzurro in arrivo pannelli fotovoltaici e illuminazione a led

Il cantiere terminerà entro agosto mentre l’impianto entrerà in funzione con l’inizio del nuovo anno scolastico. L’investimento è stato possibile grazie alle risorse destinate al Comune di Fano dalle legge finanziaria del 27 dicembre 2019 in materia di contributi per investimenti destinati all’efficientamento energetico, all’installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili

Lavori all' Albero Azzurro
Lavori all’ Albero Azzurro
Fabiola Tonelli
Fabiola Tonelli

«A lavori finiti – conclude Tonelli – l’Albero Azzuro sarà dotato di un impianto di climatizzazione estate e inverno altamente efficiente dal punto di vista dei consumi, semplice nella gestione, con potenza modulante in base all’occupazione dei locali ed alle condizioni climatiche esterne. Inoltre ogni locale sarà provvisto di sonda remota, posta a filo pavimento, per garantire il rilevamento della temperatura ambiente evitando sprechi di calore. Tutti i corpi illuminanti saranno sostituiti con dei led che consentono un minor consumo elettrico, maggiore durata e migliore qualità dal punto di vista dell’illuminazione».