Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Fano, è emergenza rifiuti abbandonati: quasi 400 violazioni nel 2020 – FOTO

Per l’abbandono di rifiuti sono previste sanzioni da 300 a 3000 euro. Se l'abbandono riguarda rifiuti pericolosi, la sanzione amministrativa è aumentata fino al doppio

Rifiuti abbandonati nel fanese
Rifiuti abbandonati nel fanese

FANO – È emergenza rifiuti abbandonati nel fanese. Purtroppo sono sempre di più le segnalazioni di spettacoli poco decorosi: rifiuti di ogni genere che vengono lasciati nei pressi dei bidoni o addirittura a bordo strada.

A certificare questa emergenza il report fornito dall’Aset spa che dal 2006 ha il compito di contrastare tutti quei comportamenti scorretti in violazione del Regolamento Comunale per la Gestione dei Rifiuti e della normativa ambientale vigente. Dati alla mano, nel 2020 sono state quasi 400 le violazioni.

Rifiuti abbandonati nella campagna di Fano
Rifiuti abbandonati nella campagna di Fano

Gli ispettori ambientali che operano sul territorio dei Comuni aderenti al servizio (Fano, Colli Al Metauro, Fossombrone e Pergola) hanno effettuato oltre 5.200 interventi, riscontrando 377 violazioni di cui è stata data notizia, tramite appositi verbali, al Comando della Polizia Locale. Non è tutto. La lente d’ingrandimento degli ispettori si è posata anche sul compostaggio domestico: su 943 utenze verificate sono state riscontrate altre 13 violazioni.

Rifiuti abbandonati
Rifiuti abbandonati

«Il servizio degli Ispettori Ambientali è fondamentale per portare avanti la nostra battaglia al fenomeno degli abbandoni» ha sottolineato il presidente di Aset spa, Paolo Reginelli. «Continua a essere un preciso impegno dell’azienda individuare chi compie questi inqualificabili gesti dannosi sia economicamente, perché recuperare i rifiuti costa, sia ambientalmente dato che i rifiuti, specie alcune tipologie, inquinano oltre a essere uno spettacolo degradante per i cittadini e gli ospiti della nostra città».

Vale la pena ricordare che le sanzioni riferite al Regolamento Comunale per la Gestione dei rifiuti vanno da un minimo di 25 a un massimo di 500 euro, mentre per l’abbandono vero e proprio di rifiuti sono previste sanzioni da 300 a 3000 euro. Se l’abbandono riguarda rifiuti pericolosi, la sanzione amministrativa è aumentata fino al doppio.

Sul territorio gli Ispettori Ambientali svolgono una vigilanza sulle 24 ore anche nei giorni festivi, tramite il pattugliamento del territorio sia a scopo preventivo che deterrente, con il fine di identificare in flagrante o tramite successivi accertamenti gli autori degli abbandoni dei rifiuti. Tale verifiche vengono svolte anche tramite l’ausilio di telecamere posizionate presso le isole ecologiche nelle zone soggette ad abbandono o a conferimenti errati di rifiuti. Allo stesso fine vengono effettuati anche appostamenti dedicati.

Rifiuti abbandonati nel fanese
Rifiuti abbandonati nel fanese

Dove non arrivano i controlli è auspicabile che le persone si armino di maggiore coscienza civica denunciando prontamente gli abusi ed i comportamenti scorretti che vanno a danneggiare tutta la collettività.

Si ricorda infine che Aset da anni fornisce un servizio di ritiro rifiuti ingombranti, completamente gratuito: basta prenotare telefonando al numero verde 800997474. In alternativa tali rifiuti possono essere gratuitamente portati presso uno dei 3 Centri di Raccolta Differenziata presenti sul territorio rispettivamente nei Comuni di Fano, Colli al Metauro e Pergola.