Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Fano, assegno di cura per anziani non autosufficienti: tutto quello che c’è da sapere

Continuano le iniziative a favore delle realtà più fragili da parte del Comitato dei Sindaci dell’Ambito Territoriale n. 6. Il contributo, pari a 200 euro, riguarderà gli over 65

cura degli anziani, alzheimer, demenze

FANO – Un aiuto concreto a sostegno dei più deboli. Continuano le iniziative a favore delle realtà più fragili da parte del Comitato dei Sindaci dell’Ambito Territoriale n. 6 che vede Fano come capofila. L’ultimo sostegno messo in campo riguarda gli assegni di cura, di cui potranno beneficiare gli anziani non autosufficienti.

L’iniziativa attingerà da un fondo regionale che ammonta a quasi 500mila euro e che verrà ripartito per due differenti interventi: il 30% (pari ad Euro 163.175,49), come peraltro stabilito dalle norme regionali, verrà destinato alla realizzazione del Servizio di Assistenza Domiciliare. Il restante 70% (pari ad Euro 380.742,82) invece verrà utilizzato per la misura inerente all’assegno di cura.

Un contributo che, nei piani del Comitato dei Sindaci, avrebbe dovuto essere operativo già da mesi, ma che è stato procrastinato a causa dell’emergenza pandemica: «Tengo a precisare che la pubblicazione del presente avviso – ha detto la Dott.ssa Galdenzi – è stata posticipata per consentire alle persone di recarsi presso gli uffici dei sindacati per far redigere l’Isee 2020, indispensabile alla presentazione delle domande. La somma totale disponibile per questa misura permetterà l’erogazione di 158 assegni di cura».

Di questo contributo potranno beneficiare gli anziani ultra 65enni non autosufficienti, con certificazione di invalidità pari al 100% e con il riconoscimento definitivo dell’indennità di accompagnamento, residenti e domiciliati in uno dei nove Comuni dell’Ambito Territoriale Sociale n. 6 (Fano, Fratte Rosa, Mondavio, Mondolfo, Monte Porzio, Pergola, San Costanzo, San Lorenzo in Campo e Terre Roveresche).

Il beneficio dell’assegno, di entità pari a 200 euro mensili, avrà durata dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020 e sarà erogato con cadenza bimestrale, con la possibilità di erogare sino a 2 assegni nel caso di compresenza di più persone non autosufficienti residenti nello stesso nucleo familiare.

Tutti i requisiti e la documentazione necessaria per la domanda, che dovrà essere presentata entro e non oltre il 30 giugno, potranno essere consultati sul sito istituzionale dell’Ambito Sociale n.6 www.ambitofano.it e su quello del Comune di Fano Ente capofila.

Dimitri Tinti, assessore al Welfare
Dimitri Tinti, assessore al Welfare di Fano

Al riguardo l’Assessore al Welfare Tinti ha voluto esprimere tutta la sua soddisfazione: «Questa misura dimostra ancora una volta che il prendersi cura delle persone più fragili rappresenta una priorità, come ambito sociale, del nostro agire politico, non solo ideale ma concreta, visto che i beneficiari potranno contare su un aiuto economico di 200 euro per 12 mesi che rappresenta un sostegno importante per quegli anziani che, magari dopo una vita di sacrifici, ora hanno bisogno della solidarietà della comunità».