Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Fano, area Ex Agip: e se diventasse un parcheggio con un parco sopraelevato?

L'idea è di Lega Fano: «Pensiamo che il sito in questione abbia fondamentalmente tre direttrici da seguire: la migliore destinazione d’uso, la messa in sicurezza del traffico di veicoli e pedoni, la necessità di servire il centro storico»

La proposta per l'Ex Area Agip
La proposta per l'Ex Area Agip

FANO – E se l’area Ex Agip diventasse un parcheggio multipiano con un parco sopraelevato? È questa la proposta di Lega Fano nei riguardi di una zona che negli ultimi tempi è stata al centro di polemiche e discussioni per il suo ipotetico futuro impiego.

Alcuni giorni fa gli stessi esponenti della Lega pungolavano l’amministrazione chiedendo al più presto un intervento per quella zona: «Da sette anni la Giunta Seri rinvia la decisione, come di consueto, sperando che la scusa dell’inquinamento possa ancora galleggiare. L’area sarebbe un importante sfogo per evitare che le auto si incolonnino davanti alla scuola Corridoni, rendendo estremamente pericolose entrata e uscita degli studenti. Ci sono 100 posti auto, una autentica follia pensare di non usarli e dare ordine ai mezzi dei genitori, ancora costretti a lasciare la macchina in mezzo alla strada».

Un’idea dal crescente appeal, soprattutto alla luce della possibilità di rendere il centro storico del tutto pedonale per far fronte all’emergenza Covid-19. A ribattere alla critica della minoranza era arrivato l’intervento di In Comune – Fano: «Notiamo, rammaricati, che gli esponenti della destra fanese evitano accuratamente di citare il Piano Regolatore Generale approvato proprio dalla destra quando guidava la città, il quale contiene come previsione urbanistica un’area “F1 Zona di verde attrezzato”. Ci domandiamo e domandiamo: se la destra voleva un parcheggio perché ha previsto un’area verde?».

Ora però, dalla Lega, rappresentata dal segretario Massimo Mei e dai consiglieri Gianluca Illari, Luca Serfilippi, Marianna Magrini e Luigi Scopelliti, potrebbe arrivare la proposta definitiva che riesce ad unire tutte le esigenze messe sul tavolo:«Pensiamo che il sito in questione abbia fondamentalmente tre direttrici da seguire: la migliore destinazione d’uso, la messa in sicurezza del traffico di veicoli e pedoni, la necessità di servire il centro storico. Per questo, come forza di opposizione, abbiamo già avanzato la proposta di un parcheggio scambiatore, che sposi in toto i tre punti cardine della filosofia ispiratrice. Ma considerate le polemiche sorte, tra chi conviene con le posizioni della Lega e chi invece sostiene che l’Ex Agip debba diventare una sorta di parco, senza aggiungere ulteriori obiezioni peraltro già ampiamente espresse, riteniamo di poter avanzare una soluzione che possa accontentare tutte le istanze finora espresse. Pensiamo infatti ad un innovativo parcheggio multipiano con un parco sopraelevato in cima alla copertura della struttura. In questo modo doteremmo la città di nuovi parcheggi funzionali alle esigenze del centro storico, metteremmo in sicurezza l’area e avremmo in città un ulteriore spazio di svago e aggregazione, con una indiscutibile valorizzazione estetica e sociale di un punto nevralgico di Fano».

E concludono: «Confidiamo che la maggioranza e tutte le forze politiche della città, possano accogliere e contribuire al dibattito per costruire insieme questo progetto ambizioso e polifunzionale, costituendo il simbolo di una attesa svolta moderna e lungimirante per il futuro di Fano».
Al riguardo la Lega ha annunciato che presenterà una mozione in consiglio comunale.