Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Falconara: nuovo volto al centro storico

A Falconara, sabato 11 febbraio, al primo forum pubblico si è illustrata e discussa la fase preliminare della variante al piano regolatore: focus sul centro storico

Si è svolto sabato 11 febbraio il primo forum pubblico per illustrare e discutere la fase preliminare della variante al piano regolatore che regalerà al centro storico di Falconara un nuovo volto, più moderno e funzionale. Tanti i cittadini che hanno partecipato all’incontro (tra cui il parlamentare Emanuele Lodolini, membro della Commissione Finanze della Camera dei Deputati), che si è svolto nel pomeriggio al Centro Pergoli in Piazza Mazzini e che ha segnato il primo importante passo verso l’iter avviato dall’Amministrazione Comunale.

Il nuovo centro storico si estenderà dalla via Flaminia a via Bixio e via Leopardi e costituirà il cuore pulsante della vita cittadina. Gli obiettivi dell’amministrazione sono stati chiariti punto per punto dall’assessore all’Urbanistica Clemente Rossi: rivitalizzare il centro città; dare riconoscibilità urbana e identificazione storica, in chiave moderna, alla “Vecchia Marina” dei primi del ‘900; varare un Piano di Ristrutturazione e Risanamento a parti importanti della città; valorizzare edifici e monumenti storici, dando ad essi nuova vitalità e funzione; rilanciare le attività produttive e commerciali, soprattutto con funzioni attuali e specializzate, stimolando l’iniziativa, in particolare degli imprenditori; delineare un nuovo piano parcheggi e migliorare il sistema della mobilità interna; varare norme e percorsi edilizi più semplici e meno burocratici; regolare l’afflusso delle attività in un quadro d’equilibrio, con servizi moderni, efficienti e specializzati; ipotizzare benefici fiscali e significativi risparmi degli oneri di urbanizzazione per chi desidera investire, ristrutturare e risanare.

L’architetto urbanista Giovanni Marinelli, con la sua equipe di tecnici, ha illustrato le linee direttrici fondamentali attorno a cui si è cominciato a muovere, acquisendo suggerimenti, proposte e segnalazioni dalle associazioni e dai cittadini. Il processo di ascolto continuerà anche sul sito del Comune attraverso il quale si potranno inviare suggerimenti e proposte.

Anche gli incontri proseguiranno, presso la pro loco in via Cavour e all’interno della sala mercato. «Il centro città dovrà ritornare ad essere il vero centro motore della vita cittadina associativa, culturale ed economica – ha sottolineato Brandoni- in grado di attirare la curiosità e l’attenzione da tutto l’hinterland e anche nuovi flussi di visitatori e turisti, ma anche imprenditoriali e non solo». Tra le priorità negli interventi la valorizzazione della biblioteca francescana a piazza S. Antonio, riqualificazione di alcuni edifici sul lato monte di Via Leopardi, come le antiche scuole d’infanzia, la creazione di isole pedonali per abbattere le barriere architettoniche e la valorizzazione del Parco Kennedy.