Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Grand Tour Marche Barocco, una domenica con Vivaldi a Fabriano

Come tappa inaugurale, oggi pomeriggio alle 17:30 presso il meraviglioso spazio seicentesco dell’Oratorio della Carità, si proporrà un’immersione nel raffinato ambiente musicale veneziano, con il celebre Alessandro Ciccolini Primo violino e Concertatore

Oratorio della Carità a Fabriano
Oratorio della Carità a Fabriano

FABRIANO – Parte da Fabriano il Grand Tour Marche Barocco. Questo pomeriggio, 28 ottobre, la serata inaugurale d’eccezione con la musica di Vivaldi.

Con un grande concerto vivaldiano si apre a Fabriano, alle 17:30, Grand Tour Marche Barocco, Rassegna musicale promossa da Fondazione “Alessandro Lanari” e Regione Marche, con la collaborazione del Comune di Fabriano e di altri Comuni che ospitano gli eventi in programma. L’appuntamento, con ingresso gratuito, è nel meraviglioso spazio seicentesco dell’Oratorio della Carità.

Mutuando l’idea del “Grand Tour” dei secoli scorsi, imperativo per gli spiriti raffinati alla scoperta delle bellezze d’Italia, il nuovo e prestigioso progetto culturale regionale individua nel barocco musicale un tesoro di rara eccellenza da scoprire nelle Marche, il cui territorio ne è intessuto in profondità come una preziosa filigrana. Una sfida stimolante, che procede attraverso i luoghi tipo che sono stati committenza e cornice musicale originaria: chiese, palazzi e teatri, per un modo innovativo di vivificare il patrimonio e richiamarne le funzioni proponendo musica di qualità nei luoghi barocchi più significativi. Tante possibili nuove direttrici di scoperta del territorio: e per ogni evento musicale, il corollario di ricchezza locale dei beni culturali e d’arte, come ben dimostra Fabriano stessa, luogo di importante patrimonio barocco.

Come tappa inaugurale si è scelto di proporre un’immersione nel raffinato ambiente musicale veneziano, nel nome inimitabile di Antonio Vivaldi e di una delle sue opere concertistiche più significative: “L’Estro armonico” op. 3, un raro condensato di atmosfere emozionali costituito da Concerti per vari violini solisti e orchestra d’archi, pubblicata nel 1711. La serata prevede l’esecuzione di cinque dei dodici concerti della raccolta a cura dell’orchestra Barocca delle Marche “Accademia del Leone”, con il celebre Alessandro Ciccolini Primo violino e Concertatore. Primo esempio istituzionale di organico barocco operante in regione, l’OBdM annovera artisti specialisti che suonano strumenti antichi secondo prassi storicamente informata e origina la sua identità artistica dalle attività del Centro Marchigiano di Musica Barocca, che dal 2017 promuove formazione e alta specializzazione, con incontri, corsi e laboratori di concertazione.

Alessandro Ciccolini, tra i maggiori interpreti italiani del violino barocco, è autorevole studioso, revisore, compositore e concertatore, formato alla pratica strumentale e alla prassi esecutiva antica con grandi nomi internazionali, da Koopman a Gatti, Curtis, Mackintosh, Christensen, Manze. È primo violino dell’Ensemble Concerto Soave di Marsiglia diretta da Jean-Marc Aymes e violino di spalla della Cappella Neapolitana diretta da Antonio Florio. Un evento musicale di altissima qualità artistica e rilevanti risvolti culturali, da non perdere.